Premio Combat Prize

Leo Ragno - Premio Combat Prize

OPERA IN CONCORSO | Sezione Pittura

 | Memoria di ritratto nudo

Memoria di ritratto nudo
olio, tela
42x70 cm

Leo Ragno

nato/a a MILANO
residenza di lavoro/studio: MILANO, ITALIA


iscritto/a dal 18 apr 2019

http://leoragnolr.wixsite.com/leoragno


visualizzazioni: 628

SHARE THIS

Altre opere

 | memoria di ritratto nudo, dettaglio

memoria di ritratto nudo, dettaglio
olio, tela
40x70

 | Infanzia

Infanzia
olio, tela
40x80

 | Memoria di gentiluomo

Memoria di gentiluomo
olio, tela
30x40

Descrizione Opera / Biografia


Una figura femminile nuda, ritratta con tonalità calde e una tavolozza monocroma, come riportata alla memoria da un ricordo non ben definito. / Nato a Milano il 14 Settembre del 1984, lavora e vive a Milano.Laureato in Pittura all’Accademia di Belle Arti di Foggia con il massimo dei voti, specializzato in Grafica presso il medesimo istituto. E’ docente di Tecniche dell’incisione presso l’Accademia di Belle Arti di Brera.Le sue opere sono presenti in numerose pubblicazioni e in collezioni pubbliche e private.Ha partecipato a numerosi concorsi e mostre collettive tra cui: il Premio Acqui – Biennale Internazionale di incisione di Acqui Terme nel 2007 e nel 2009, la XL edizione del Premio “Il Pendio” (dove è vincitore del primo premio della giuria nel 2008) e la “XI Biennale Internazionale di incisione di Monsummano Terme” (PT) nel 2009. Nello stesso anno vince il “Premio Giovani 2009” della “VII edizione della Biennale Internazionale di Firenze” e nel 2012 partecipa al progetto ad Istanbul “Paylasilan Isaret, II teachers and students of Brera, Rome and Foggia academies of art”. Nel 2013 partecipa alla “Biennale dell’incisione contemporanea di Bassano gel Grappa” e viene inserito nella VI edizione 2008- 2013 del “Repertorio degli Incisori Italiani” a cura del Gabinetto Stampe Antiche e Moderne dl Comune di Bagnacavallo.Nel 2015 partecipa alla mostra dei finalisti della V edizione del Premio “Biennale di Incisione Sandro e Marialuisa Angelini” e nel 2016 al ”I Premio Biennale per Giovani Incisori / Bagnacavallo”, presso il Museo Civico delle Cappuccine, di BagnacavalloTra le sue mostre personali: Tabula Rasa” presso Officine culturali Bitonto (BA) con testi di Lucrezia Modugno e Alessandro Papetti, ”AL VENTO, mostra di incisioni e monotipi” presso l’associazione culturale “La Mancha” a Ruvo (BA).Dal 2016 collabora con la “Fondazione Federica Galli” di Milano per la realizzazione di corsi didattici e mostre riguardanti la Grafica d’arte come “Monoatypic” nel Settembre del 2016.Nel 2017 ha esposto a Milano in occasione di Studi Festival nella mostra collettiva ”Prisencolinensinainciusol” tenutasi in Via Gluck 14 e a Bisceglie (BT) per la sua personale “Sexual landscape”curata da Giovanni Rubino tenutasi presso il Palazzo Tupputi dall’associazione Cineclub Canudo.In sintesi la sua ricerca pittorica è principalmente sviluppata sulla figura umana e sul disagio dell’uomo contemporaneo all’interno della società liquida. Vi è il tentativo di introdurre la dimensione temporale all’interno della raffigurazione pittorica dove la figura ritratta risulta sbiadita, annebbiata, messa fuoco solo in alcuni punti e priva di cromatismo, come fosse un ricordo riaffiorato, uno sforzo della memoria. Il “presente” davanti allo spettatore diviene un passato riaffiorato e “ri-apparso”, creando un cortocircuito temporale tra passato, presente e futuro.