Premio Combat Prize

DANIELE FEDI - Premio Combat Prize

OPERA IN CONCORSO | Sezione Pittura

 | PLASTIC OCEAN - tema mare inquinato dalla plastica

PLASTIC OCEAN - tema mare inquinato dalla plastica
acrilico, tela
600x210 cm

DANIELE FEDI

nato/a a FIRENZE
residenza di lavoro/studio: CALCI, ITALIA


iscritto/a dal 16 apr 2019

http://www.danielefedi.com


visualizzazioni: 351

SHARE THIS

Altre opere

 | PLASTIC OCEAN PARTICOLARE

PLASTIC OCEAN PARTICOLARE
acrilico, tela
600x210

 | PESCI DI PLASTICA - tema mare inquinato dalla plastica

PESCI DI PLASTICA - tema mare inquinato dalla plastica
acrilico e pvc di bottiglie, riuso si sacco immondizia, dipinto
100x100

 | World is changing - allarme cambiamento climatico

World is changing - allarme cambiamento climatico
acrilico scaldato con aria soffiata, tela
120x100

Descrizione Opera / Biografia


Viviamo giorno dopo giorno un dramma: abbiamo provocato un cambiamento climatico e inquinato i mari con l’ uso indiscriminato ed incosciente, di sostanze mortali per la nostra civiltà. Il mare è pieno di plastica, al punto da non sembrare più un mare come lo conosciamo noi. Le onde sono diverse, formate da bolle trasparenti colorate, formate dal disgregarsi delle plastiche di vario genere. L’ acqua è colorata, sembra quasi bella, ma dietro quei suoi colori, derivati diretti dell’ inquinamento, si nasconde il dramma degli esseri che vivono nel mare. I pesci sono ( vedi altra opera a sostegno) esseri di PVC. La plastica ha contaminato e mutato tutto. Il dramma vive anche nel cielo, anche lui idealmente ridotto ad una fascia blu centrale, attaccato dalle città ormai avvolte da bolle di calore, rappresentate nella seconda metà superiore. La pioggia che cade, non ha più le sembianze di gocce, azzurre, pulite, incontaminate. Anche loro hanno preso una forma diversa, idealmente ci ricordano le bottiglie di plastica che cadono direttamente in mare. In alto, all’ orizzonte, vediamo delle onde appena accennate, quasi innocue, ignorate da molti che si illudono si tratti di una minaccia remota ed impossibile: è la reazione della natura, che in conseguenza di tanto scempio, minaccia le città, alzando il livello dei mari....mentre alcuni continuarono a ballare sul Titanic....