OPERA IN CONCORSO | Sezione Fotografia

 | ISPIRAZIONE

ISPIRAZIONE
slow shutter speed, telaio in legno spessore 4cm
100x55,88

Marco Mignani

nato/a a Rapallo (GE)
residenza di lavoro/studio: Uboldo, ITALIA


iscritto/a dal 28 apr 2020

http://www.marcomignani.com/


visualizzazioni: 376

SHARE THIS

Descrizione Opera / Biografia


L’ispirazione è già parte di noi, ma arriva all’improvviso, nuda, pura, eterea. Attraversa la mente come un soffio di vento, al cui interno arde una fiamma di passione, che accende in noi una luce. Dal buio alla luce, ci permette di vedere ciò che prima non vedevamo nonostante fosse dentro di noi : l’opera. In questo scatto un ’opera di Tamara Ferioli e la sua Ispirazione.
MARCO MIGNANI
Nasce a Rapallo (GE) ,si trasferisce a Milano con la famiglia dove a 8anni il padre gli regala la sua prima macchina fotografica ed è subito amore. Finiti gli studi inizia la gavetta come assistente con alcuni tra i più bravi fotografi nel panorama della moda.

Nel 1986 con il suo primo contratto inizia la professione di fotografo di moda. Lavora con molte testate e aziende.
Nel 1995 si trasferisce a New York, dove lavora come assistente alla regia al talk show nazionale “Lauren Hutton and...”, condotto da Lauren Hutton, diretto da Luca Babini e prodotto da Turner Broadcasting Co. Sempre a New York, lavora al documentario “John The Cop”, prodotto da Trouble Makers Film,e con la stessa casa di produzione, è assistente alla regia per il documentario in Africa “Little Warriors” trasmesso da Discovery Channel, e per il documentario sulla boxe femminile “Women Whose Hands Can Kill”.
Nel 1998 rientra in Italia e continua a lavorare come fotografo, videomaker e regista
Nel 2008 inizia la sua collaborazione con Unicef., che lo porterà spesso in Africa alimentando la sua passione per la fotografia reportage e il ritratto.
Inizia una serie di ritratti ad artisti e designers tra cui : Francesco Clemente, Alessandro Mendini, Nicola Salvatore, Alex Arcadia, Fabio Novembre, Isao Hosoe e Tamara Ferioli
Nel 2014 grazie all’amicizia nata con alcuni di questi artisti e influenzato dagli stessi inizia un’evoluzione della sua fotografia con i progetti “Face Off” , “Dancing Angels” “Fallen Angels”. Nel mentre continua a lavorare come fotografo e regista.

Nel 2015 inizia la collaborazione con la Fondazione Ambrosoli che lo porta a Kalongo (Uganda) per realizzare un reportage sul Dr.Ambrosoli Memorial Hospital, al ritorno vengono realizzate 2 mostre il ricavato della vendita delle foto viene devoluto interamente all’ospedale.
Nel 2017 esce un articolo su di lui sulla rivista di fotografia Image Mag
Come fotografo ha firmato campagne pubblicitarie per Gerardini, Gillette, Fary, Head&Shoulders e Audible.
Da regista, spot pubblicitari per Blauer USA, Bpd be Proud of this Dress, Ansaldo Energia e, il suo primo cortometraggio: “Il Cerchio”