OPERA IN CONCORSO | Sezione Disegno

 | Viatico della memoria

Viatico della memoria
matita e applicazioni materiche (carta, fotografia d’epoca ed elementi vegetali), album di cartone
complessivi cm 35x50

Jacopo Dimastrogiovanni

nato/a a Livorno
residenza di lavoro/studio: Trento, ITALIA


iscritto/a dal 09 mag 2020

http://www.jacopodimastrogiovanni.it/


visualizzazioni: 276

SHARE THIS

Descrizione Opera / Biografia


DESCRIZIONE DELL’OPERA
L’opera è una riflessione sul tema della memoria e sul rischio inesorabile della sua perdita nel corso del tempo. Lo spunto mi è stato offerto dal ritrovamento – del tutto casuale – di un vecchio quaderno di firme; evidentemente di ambito militare ma riemerso fuori dal proprio contesto e senza elementi di sicura identificazione. A chi appartenevano, quindi, le decine di nomi ammassati – spesso in bella grafia – nelle pagine dell’album? Non mi è dato saperlo. E chissà quali storie avranno accompagnato i vari tenenti, capitani e deputati che hanno sottoscritto quelle pagine. Probabilmente non le conoscerò mai.
E mi sento allora spaesato e inerme, nel mio sforzo di comprendere ciò che sto guardando. Come di fronte ad una vecchia fotografia, affollata di volti che mi sorridono ma che io non conosco. Oppure in presenza di un rametto secco, conservato tra la pagine dell’album a ricordo di chissà cosa. Questi oggetti mi commuovono. Testimoniano il tentativo di tenere vivo un ricordo, un’esperienza vissuta. Provano ad essere un viatico per la memoria.
Tuttavia, in assenza di altre chiavi di lettura, io non sono in grado di arrivare alla soluzione e richiamare alla mente ricordi che non mi appartengono. Tra le mie mani, dunque, le memorie custodite in quel quaderno si contorcono, si aggrovigliano. E lentamente si velano. Fino a sparire.
BIOGRAFIA
Jacopo Dimastrogiovanni è nato a Livorno nel 1981. Laureatosi con lode presso l’Ateneo trentino di giurisprudenza nel 2006, dal 2007 al 2011 è allievo di Silvio Lacasella presso l’Accademia di Belle Arti “G.B. Cignaroli” di Verona.
Ha collaborato con gallerie in Italia e all’estero, tra le quali Zaion (Biella), Isolo17 (Verona), D.Gallery e CRAG (Torino), Pugliese Arte (Firenze), Il Castello (Trento), Anywhere Art Company (Napoli), Molesworth Gallery (Dublino, Irlanda). Dopo l’esperienza alla 54° Biennale di Venezia (Padiglione Italia, Torino), nel 2013 è stato invitato ad esporre al Mart – Museo di Arte Moderna e Contemporanea di Trento e Rovereto, nell’ambito della mostra ”In risonanza. Istantanee di creatività nel cervello”. Nel 2015 ha presentato il proprio lavoro al St James Cavalier Centre di La Valletta (Malta) in occasione del progetto ”Afterselfie - beyond masks”. Nel 2019 vince il Premio Residenza all’ArtKeys Prize, che gli consentirà di realizzare una personale nel Museo Civico di Agropoli (SA) prevista per l’autunno del 2020.
Vive e lavora a Trento.