OPERA IN CONCORSO | Sezione Disegno

 | Caterina

Caterina
puntasecca su carta stampata con tecnologia digigraphie epson + applicazione nastro adesivo, carta
700x1000 mm

Alice Guerra

nato/a a
residenza di lavoro/studio: Sant’Angelo In Vado, ITALIA


iscritto/a dal 15 apr 2020


Under 35


visualizzazioni: 486

SHARE THIS

Descrizione Opera / Biografia


L’opera è una puntasecca su carta stampata con tecnologia digigraphie. La stampa raffigura Caterina d’Alessandria, Santa, vergine e martire della chiesa cattolica e ortodossa, sottoposta al supplizio della ruota dentata e infine decapitata. E’ con la puntasecca che l’opera prende vita e sulla quale si concentra l’attenzione dello spettatore. I segni rossi incisi sul volto della giovane, sono sfregi, graffi, ferite che comunicano l’atrocità della violenza subita. L’immagine richiama in modo chiaro il tragico e attualissimo tema della violenza di genere, del femminicidio.
Il volto deturpato che sembra una maschera di sangue, cela la bellezza della vittima e ne mostra la fragilità. Una donna, Caterina, che incarna in quest’opera tutte le donne vittime di violenza, una violenza sistematica fatta in nome di una sovrastruttura ideologica di matrice patriarcale che ha lo scopo di perpetuare la subordinazione e di annientare l’identità. Donne che diventano le nuove martiri dei tempi moderni.
Alice Guerra nasce a Sassocorvaro (PU) il 9 aprile 1987.
Vive e lavora a Sant’Angelo in Vado (PU). Dopo il diploma in grafica editoriale conseguito alla Scuola del Libro di Urbino, si laurea in Grafica presso l’Accademia di Belle Arti di Urbino. Nel 2015 partecipa al Premio Nazionale di Arte Attuale ”Faces” indetto da EneganArt, classificandosi nella categoria fotografia al 1° posto, con l’opera ”Dissacro”. Nel 2016 vince il Premio Arte, indetto da Cairo Editore, nella sezione grafica digitale. Il ”Dissacro” è stato esposto nella mostra collettiva tenutasi presso le prestigiose Sale di Palazzo Reale a Milano.