OPERA IN CONCORSO | Sezione Pittura

 | Fabrica

Fabrica
tecnica mista, tavola
183x244

WALTER MARIN

nato/a a CROCETTA DEL MONTELLO
residenza di lavoro/studio: SALA DI ISTRANA, ITALIA


iscritto/a dal 30 mag 2020

http://www.waltermarin.altervista.org


visualizzazioni: 163

SHARE THIS

Descrizione Opera / Biografia


E’ una fabbrica in disuso.Fa parte della serie di opere sonore dedicate all’archeologia industriale. Già non luogo per gli uomini , diventa cimitero di materiali per un requiem jazz, colonna sonora dell’opera (il trombettista e la tastiera si intravedono nello sfondo).
BREVI NOTE BIOGRAFICHE
Walter Marin è artista figurativo, sperimenta diverse tecniche pittoriche che spaziano dall’olio su tela, all’acrilico, all’acquerello e alla china su carta , tecniche miste su tavola. Tra i temi ricorrenti la musica con i suoi protagonisti , la quotidianità contemporanea, il tema sacro, il paesaggio naturale e di archeologia industriale.
Diverse le esposizioni personali e collettive, le fiere dell’arte e i riconoscimenti nazionali e internazionali, le opere in permanenza in Musei e Fondazioni.Tra le Gallerie d’arte si ricordano la Galleria WIKI ARTE di Bologna, La TELACCIA di Torino, la FARINI di Bologna, La Carlo Alberto di Treviso,
Sue opere sono al Museo Civico di Santa Caterina di Treviso, alla Fondazione Falcone e Borsellino di Roma, al Museo Magmma di Villa Cidro, al Museo del Giocattolo di Zagarolo di Roma, al Comune di Istrana (TV),al Comune di Tricase (LE), al Comune di Bassano (TV).
Tra i cataloghi di riferimento per le quotazioni dell’artista il CATALOGO D’ARTE DE AGOSTINI DEL 2019 ,2020; il Catalogo d’arte Moderna CAM 2019 e 2020 n. 55 e 56 di CAIRO editore.
Diverse le pubblicazioni nella rivista mensile ARTE (settembre 2019- gennaio 2020, maggio 2020, giugno 2020)
La pubblicazione di alcune tavole dedicate al tema della musica in MUSICA PICTA – Enciclopedia dell’arte , Tomo n. 3 (opera in 3 volumi) e MUSICA PICTA ADDENDUM Tomo n. 5 (volumi 4 e 5) a cura di G. Marconato consultabili presso la Biblioteca Comunale A. Zanzotto di Treviso, e nelle principali biblioteche italiane e nelle 8 principali biblioteche Europee . Una copia è di proprietà della CONGRESS LIBRARY DI WASHINGTON e lì consultabile.