OPERA IN CONCORSO | Sezione Disegno

 | Cartografia dalle origini #1

Cartografia dalle origini #1
calcografia e impressione vegetale su carta di cotone fatta a mano 300 gr., carta cotone a mano 300 gr.
110 x 60 cm. (circa)

Veronica Azzinari

nato/a a Milano
residenza di lavoro/studio: Montefiore Conca, ITALIA


iscritto/a dal 26 apr 2020


Under 35

http://www.veronicaazzinari.com/


visualizzazioni: 250

SHARE THIS

Altre opere

 | Cartografia dalle origini #1 (dettaglio)

Cartografia dalle origini #1 (dettaglio)
acquaforte e impressione vegetale su carta cotone fatta a mano,

 | Cartografia dalle origini #1 (dettaglio)

Cartografia dalle origini #1 (dettaglio)
calcografia e impressione vegetale su carta di cotone fatta a mano 300 gr.,

 | Cartografia dalle origini #1 (dettaglio)

Cartografia dalle origini #1 (dettaglio)
calcografia e impressione vegetale su carta di cotone fatta a mano 300 gr.,

Descrizione Opera / Biografia


Veronica Azzinari nasce a Milano nel 1986. Nel 2006 si diploma presso la Scuola del Libro di Urbino nella sezione di Cinema di Animazione e successivamente segue il corso di perfezionamento della durata di 3 anni nello stesso indirizzo.
Nel 2011 entra in contatto con l’associazione culturale Opificio della Rosa con la quale inizia una stretta collaborazione e un personale percorso attraverso le tecniche dell’incisione.
Dal 2017 inizia a stringere importanti collaborazioni in ambito scientifico grazie alla facoltà di Agraria di Perugia e al Museo del Mare di Cosenza, che gli permetteranno di approfondire la sua ricerca in equilibrio tra scienza e poetica e rivolta al macro tema delle origini.
Nello stesso anno stringe collaborazioni con gli artigiani della carta di Fabriano per la realizzazione di carte speciali che andranno a completare le sue opere.
Attualmente vive e lavora in provincia di Rimini abbinando alla produzione artistica una proposta di workshop a tema e incontri finalizzati alla sensibilizzazione ambientale.
DESCRIZIONE DELL’OPERA:
Interrogandosi sugli aspetti e i significati celati dietro al macro tema delle Origini, Veronica Azzinari decide di dedicare una serie di opere a quelle specie vegetali ancora esistenti sul territorio Italiano che conservano una memoria marina e che raccontano alcune delle storie più antiche del nostro pianeta.
I corpi vegetali in questione, precedentemente raccolti durante le numerose immersioni in natura non domata da parte dell’artista, vengono lasciati sedimentare e ossidare su lastre di zinco assieme ad altre materie naturali che tra loro interagiscono attraverso alchimie che viaggiano indipendentemente dal volere dell’artista, egli infatti crea soltanto le condizioni perché questo accada.
Il risultato è quello di un tracciato organico che si disegna sulla matrice nei giorni, nel tempo, così come lentamente si disegna il paesaggio a noi circostante.
Queste “mappature” vengono successivamente stampate su carte di cotone fatta a mano che hanno l’aspetto di frammenti più o meno grandi, essi, posizionati sulla grande matrice precedentemente realizzata e passando sotto la pressione del torchio calcografico, raccolgono e rivelano solo una porzione del disegno totale restituendo al fruitore un prezioso dettaglio che altrimenti sarebbe andato perso o sul quale non ci si sarebbe concentrati.
Ogni frammento rivela un dettaglio che diviene galassia e simbolicamente rappresenta quei lampi, prese di coscienza, connessioni che ci riconducono alle nostre origini e che ci illuminano anche solo per un attimo, il tutto nel tentativo spesso vano di ricostruire l’intera mappatura originaria.