Premio Combat Prize

SIMONE RACHELI - Premio Combat Prize

OPERA IN CONCORSO | Sezione Scultura/Installazione

 | ANGOLO DI PARADISO

ANGOLO DI PARADISO
tecnica mista, materiali misti, polvere, light box
17h x 60 x 30 cm

SIMONE RACHELI

nato/a a FIRENZE
residenza di lavoro/studio: PARMA, ITALIA


iscritto/a dal 04 mag 2019


visualizzazioni: 374

SHARE THIS

Altre opere

 | ANGOLO DI PARADISO

ANGOLO DI PARADISO
tecnica mista, materiali misti, polvere, light box
17h x 60 x 30 cm

 | ANGOLO DI PARADISO

ANGOLO DI PARADISO
tecnica mista, materiali misti, polvere, light box
17h x 60 x 30 cm

Descrizione Opera / Biografia


La polvere è materia che si é disgregata, prossima al caos e al tutto.
Quella domestica è difatti lanugine che si deposita lenta, guidata dalla gravità, come pilotata in un viaggio nello spazio verso il suo luogo originario. Atterra leggera e poi si organizza dando vita a paesaggi forse somiglianti a quel luogo un tempo abitato che è il paradiso perduto, dove si è depositato anche il polveroso ricordo del nostro smarrimento. Utilizzare la materia caotica per poter ridare forma all’informe ed individuare la nostra condizione terrena. Tornare, resuscitare, un ultimo tentativo di strappare la vita alla morte, ridare ordine in una forma sensata, equivale a creare dei corpi, come dei golem. Materia come la nostra si disperde nel caos o va verso quel luogo salvifico in cui può rimanere forma o proiezione di essa, spazio definito, luogo abitato. Trasformare come un demiurgo la polvere in un’immagine, giardino e simulacro, luogo dell’ultima destinazione in cui far giacere l’essere, come a terra lei giace.
Simone Racheli
Nasce a Firenze il 30 Dicembre 1966.
Frequenta il Liceo Artistico e l’Accademia di Belle Arti di Firenze.
Nel 1994 si trasferisce a Roma e in seguito nel 2004 a Parma, dove vive e lavora.
Partecipa a varie mostre personali e collettive tra cui nel nel 2019, Divine astrazioni, Bibo’s Place, Todi (Perugia), 2018, Il terzo giorno, Palazzo del Governatore, Parma, 2017 mostra personale a cura di Alberto Zanchetta Grigio all’orizzonte, Galleria Francesco Clivio, Milano. 2015, L’enigma della bellezza Godiasco Salice Terme, Pavia. 2014, mostra personale A fior di pelle, a cura di Lorenzo Respi, Medioarea Gallery,Terni; Simone Racheli, Vuoto a perdere, project room, mostra personale a cura di Alberto Zanchetta, MAC, Lissone; Opere su carta dal 900 italiano, Bibo’s Place, Todi; Salviamo la pelle, Claudio Poleschi Arte Contemporanea, Lucca. 2012, Ultrabody, Castello Sforzesco, Milano; mostra personale Simone Racheli, opere su carta 2004-2012, Francesco Clivio Arte Moderna, Parma. 2011,16th Biennale di Cerveira, Reality show , Palacete Viscondes de Balsemào, Porto (PG); 2010, La scultura italiana del XXI secolo, Fondazione Arnaldo Pomodoro, Milano; Quali cose Siamo, Triennale Design Museum, Triennale di Milano, Milano; A love story, Palacio Don Manuel, Evora (PG). 2009, Corpo automi robot. Tra arte, scienza e tecnologia, Museo d’Arte di Lugano (CH); Epidermie, ”Parco Tematico” Giardini Salvi, Vicenza. 2008, Meat After Meat Joy, Daneyal Mahmood Gallery, New York (USA); Palinsesti, sedi varie, San Vito al Tagliamento e Pordenone; Back to reality, Museo Provincial de Jaèn (SP); Allarmi, Caserma De Cristoforis, Como; Fuori Luogo, sedi varie,Trento; La nuova figurazione italiana, Fabbrica Borroni, Bollate (Milano). 2007,Simone Racheli ,mostra personale a cura di Marco Senaldi, Galleria Enrico Astuni,Pietrasanta (Lucca); Fatto in Svezia, Museo Roda Sten, Goteborg (SV); 2006, Il Golem è il migliore amico dell’uomo, mostra personale a cura di Marco Senaldi, Paolo Maria Deanesi Gallery, Rovereto (Trento); Premio Fondazione Arnaldo Pomodoro, Milano; Il marmo e la celluloide, Villa La Versiliana, Pietrasanta (Lucca); Biennale Adriatica Arti Nuove, San Benedetto del Tronto (Ascoli Piceno). 2005, Art of Italian Design, Megaron Plus, Atene (GR). 2004, Anatomicacolf, mostra personale a cura di Raffaele Gavarro, Galleria Antonio Colombo Arte Contemporanea, Milano; P.C./A.C.– KALS’ART, Ex Deposito Locomotive S.Erasmo, Palermo; Le armi dell’arte, Palazzo Pino Pascali, Museo Comunale di Arte Contemporanea, Polignano a Mare (Bari); Arte italiana per il XXI sec., Palazzo della Farnesina, Ministero degli Affari Esteri, Roma. 2003, Check-point, mostra personale a cura di Andrea Bellini, Galleria Autoricambi, Roma. Alto volume corporale, Palazzo Bice Piacentini, Centro Arte contemporanea, San Benedetto del Tronto (Ascoli Piceno); XIV Quadriennale-Anteprima, Palazzo Reale, Napoli. 2002, Exit, Fondazione Sandretto Re Rebaudengo, Torino; Accento Acuto, Centro Arti Visive Pescheria, Pesaro; Anteprima2002/2003, Galleria, Studio Legale, Caserta. 2001, Impressione, Gasometro AEM di Bovisa, Milano; Cosa arcana e stupenda, sedi varie, Sermoneta (Latina); Tutto l’odio del mondo, Palazzo Arengario, Milano. 2000, Mumble Mumble, Galleria d’Arte Contemporanea, Castel San Pietro Terme (Bologna); Sui Generis, P.A.C, Milano.