OPERA IN CONCORSO | Sezione Pittura

 | Alba sul mare

Alba sul mare
mista (acrilico, nastro gommato, nastro carta, collante), tela.
50x50 (con cornice 74x74).

Raffaele Letizia

nato/a a Santa Maria Capua Vetere
residenza di lavoro/studio: LUSCIANO, ITALIA


iscritto/a dal 10 mag 2020


visualizzazioni: 98

SHARE THIS

Altre opere

 | Dettaglio di ”Alba sul mare”

Dettaglio di ”Alba sul mare”
mista, tela
50x50

 | Vertical sunrise

Vertical sunrise
mista, tela
150x50

 | Emotional barcode

Emotional barcode
mista, forex
75x65

Descrizione Opera / Biografia


“Ma sedendo e mirando, interminati spazi di là da quella, e sovrumani silenzi, e profondissima quiete... Così tra questa Immensità s’annega il pensier mio: e il naufragar m’è dolce in questo mare”.
Tutto parte da qui, dai famosi versi del ”L’Infinito” di Giacomo Leopardi, autore che amo molto ed il cui intimismo lirico ha sicuramente influito sul mio ultimo filone di opere dal titolo ”Scomposizioni emotive”, a cui ho dato inizio nell’ottobre del 2019. L’opera ”Alba sul mare” prende vita alla fine di un percorso personale di conoscenza e comprensione della mia sfera emozionale. L’ispirazione nasce, infatti, dall’acquisita consapevolezza dell’importanza che la sfera emotiva/emozionale riveste nel vissuto di ciascun individuo, incidendo sulle sue scelte e sul suo modo di porsi al mondo. Diventa fondamentale perciò imparare a distinguere le emozioni, gestirle quando sono numerose e si sovrappongono, ricondurle ad un ordine chiaro senza tuttavia reprimerle, alterarle o addirittura sopprimerle, quando non si può fare altrimenti, per evitare il tracollo. Scomporre per poter comporre, o ricomporre. Da qui le mie scomposizioni emotive. In questo quadro la scomposizione non è materica, non si vuole dividere il materiale e riassemblarlo, si vuole traslare il piano emotivo su quello visivo, scomponendo l’elemento fondamentale: il colore. Da qui i colori di un’alba sul mare diventano, pertanto, il pretesto visivo, esteriore, per scandagliare le emozioni di chi assiste al fenomeno, separandole, distinguendole in modo netto, ordinandole, in un allineamento quasi forzato, una sequenza orizzontale dove ciascuna, depurata dalle altre, riacquista la propria essenza, la propria dignità. In altre parole, uno screening emozionale, una stratificazione dell’emotività tout court, frutto di una scomposizione consapevole che spesso può rivelarsi un buon antidoto contro paura e smarrimento ingenerati da forti, contrastanti e sovrastanti stati emotivi, un rimedio al caos. Tale opera, per i motivi esposti, è sicuramente tra le più significative di questo mio recente filone artistico.
Nato a Santa Maria Capua Vetere (CE). vive e lavora nel casertano. Laureato in Giurisprudenza, avvocato, docente nella Scuola Secondaria Superiore Statale, completamente autodidatta sul piano artistico, nel 2017 riscopre la passione per la pittura accantonata per quasi un decennio, ricominciando a dipingere e creare senza interruzione. Per le sue creazioni predilige acrilico, inchiostro e pennarelli, utilizzando indifferentemente supporti in tela o carta. Tra il 2018 e il 2019 realizza un filone di opere dal titolo “Corpi comunicanti” sperimentandosi anche nella realizzazione di lavori in Digital Art realizzati mediante l’elaborazione digitale di dipinti o scatti fotografici da lui realizzati e per la cui stampa sceglie il supporto in tela o carta. In questa fase alcune sue opere sono ospitate dalle Erre Contemporary Art Gallery di Giugliano in Campania (Na), con la quale tiene la sua prima mini personale (luglio-Agosto 2019). La seconda mini-personale si è svolta a Salerno nel dicembre dello stesso anno nell’ambito della quinta edizione dell’Expò internazionale della Pace e dell’Arte visiva contemporanea al Palazzo Fruscione. Tra il 2019 e il 2020 partecipa a diverse mostre collettive. Negl’ultimi mesi del 2019 da inizio ad un nuovo filone di opere dal titolo “S-Composizioni emotive”, frutto di una percorso di auto-conoscenza, per la cui realizzazione si avvale di una tecnica mista su tela o forex,mendiante l’utilizzo di acrilico combinato a materiali vari (nastro carta, gommato, per imballaggi).
Group exhibitions
2019: Caput Mundi Arte – Premio Giulio Cesare. 15/22 Giugno, Palazzo Ferrajoli - Roma. Pubblicazione sul catalogo Caput Mundi arte Roma.
2019: Collettiva nell’ambito del Premio Auser in Luce dal 05.12.2019 al 10.01.2020 - Palazzo della Provincia di Salerno.
2020: Collettiva nell’ambito dell’Evento nazionale ed internazionale “Dona con amore” – Salone dei Marmi del Comune di Salerno – 14 e 15 febbraio.
2020: Collettiva d’Arte Benessere dal 21.02.2020 al 03.03.2020 – Palazzo della Provincia di Salerno.
2020: Collettiva “Donne e non solo” terza edizione, il maschile e il femminile in noi. (riservata ad artisti di sesso maschile). Dal 04 al 27 marzo presso il Palazzo della Provincia di Salerno
2020: Sharing Art contest Armenia 2020 - Internazionale d’Arte Contemporanea “Solid Identity”, 17-23 aprile 2020.A cura di ArtetrA – Art associates, Salerno.
Solo Shows
2019: Corpi comunicanti - Digital Art, presso AgorA’ Wine&More di Giugliano in Campania, a cura della Erre Gallery, luglio/sett.2019.
2019: Corpi comunicanti - Palazzo Fruscione di Salerno, nell’ambito della V ed. dell’Expò internazionale della Pace e dell’Arte visiva contemporanea “I colori dell’Arte”, dal 07-15.12.2019.
Finalista Sharing Art contest Armenia 2020 - Internazionale d’Arte Contemporanea “Solid Identity”, 17-23/04 2020. Artetra. Salerno.