OPERA IN CONCORSO | Sezione Scultura/Installazione

 | Senza titolo

Senza titolo
serpente tassidermizzato, cappello
120x20x25cm

Paolo Bufalini

nato/a a Bologna
residenza di lavoro/studio: Bologna, ITALIA


iscritto/a dal 20 mag 2020


Under 35

https://paolobufalini.com/


visualizzazioni: 348

SHARE THIS

Altre opere

 | Auspice

Auspice
due posaceneri, audio
dimensioni variabili

 | Senza titolo

Senza titolo
cotta di maglia, sfera di vetro
100x40x15cm

 | Senza titolo

Senza titolo
puzzle, frammenti di teschio umano
50x30x12cm

Descrizione Opera / Biografia


Il corpo di un serpente appare dal tessuto di un berretto di lana. La rigidità che la caratterizza è quella propria del rigor mortis, la forma leggermente spezzata è all’opposto alla sinuosità e alla vitalità generalmente associate ai serpenti. Questa appendice si dà come una forma aliena, un corpo estraneo che emerge come l’esito di un processo di corruzione organica giunto a compimento.
L’opera riflette il mio interesse per il mondo animale in quanto ambito del diverso. Nella fattispecie, i rettili, da me spesso utlizzati, si danno come specie altra per eccellenza, in quanto biologicamente incapaci di empatia. Questa diversità dei rettili trova riscontro anche nella tradizione figurativa, come ad esempio nella rappresentazione del drago (che, etimologicamente, significa serpente) nonchè, ovviamente, nel mito biblico.
Altre immagini dell’opera qui: https://paolobufalini.com/Untitled-2019-II