OPERA IN CONCORSO | Sezione Pittura

 | Umido

Umido
tecnica mista, tela
170x130 cm

Nazzarena Poli Maramotti

nato/a a Montecchio Emilia (RE)
residenza di lavoro/studio: Cavriago, ITALIA


iscritto/a dal 10 mag 2020


Under 35


visualizzazioni: 387

SHARE THIS

Altre opere

 | Vento sulle rocce

Vento sulle rocce
tecnica mista, tela
40x30 cm

 | Vaso di fiori

Vaso di fiori
tecnica mista, tela
160x120 cm

 | Frastuono

Frastuono
tecnica mista, carta
42x30 cm

Descrizione Opera / Biografia


Umido è una delle ultime opere che ho realizzato in studio. Il paesaggio dipinto è schermato da uno strato di colore, il quale assume un ruolo ambiguo e duplice. Da un lato mima la coltre di acqua che blocca la vista in ambienti particolarmente umidi, dall’altra è semplicemente se stesso: una cancellazione, la negazione della rappresentazione e della pittura stessa. Al contempo figurazione e astrazione.
I paesaggi che si negano alla vista sono un filone del mio lavoro che si è consolidato durante una residenza d’artista in Norvegia, ormai un anno fa. Non che prima non fossero presenti di tanto in tanto, ma stando a lungo in un luogo così estremo ne ho preso coscienza. La luce continua dell’estate scandinava, invece di permettermi una visione quasi infinita del mondo circostante, molto più spesso mi abbagliava riflettendosi sul fiordo, le superfici bagnate e gli specchi d’acqua, oppure illuminava la pioggia pressoché costante di quelle zone, diventando di fatto uno schermo, un ossimoro.
Nazzarena Poli Maramotti (Montecchio Emilia, 1987) vive e lavora a Cavriago.
Si è laureata all’Accademia di Belle Arti di Urbino in pittura e ha completato i propri studi presso l’Akademie der Bildenden Künste.
Nel 2019 vince il Premio Mediolanum per la Pittura, Artefiera (Bologna). Nel 2014 Premio Euromobil Under 30, Artfirst (Bologna).
Una selezione delle recenti personali: L’altra notte, a cura di Davide Ferri, z2o Sara Zanin Gallery, Roma (2019); Hidden in a short night, Kunstverein Kohlenhof, Norimberga (2019); Unterwasser, AplusB Gallery, Brescia (2018); DebütantInnen 2018, Ausstellungshalle, Akademie der Bildenden Künste, Norimberga (2018); Wanderdüne 57°38’53”N 10°24’22” E, curata da Rossella Moratto, AplusB Gallery, Brescia (2015);
Una selezione delle recenti mostre collettive include: La pratica quotidiana,curata da Davide Ferri e Francesca Bertazzoni, Oratorio di San Sebastiano, Forlì, 2019; Graffiare il presente,curata da Daniele Capra e Giuseppe Frangi, Casa Testori, Novate Milanese, 2018; Premio Cairo, mostra dei finalisti, Palazzo Reale, Milano, 2018; Brain-tooling, a cura di Gianluca D’Incà Levis, Petra Cason e Riccardo Caldura, Forte di Monte Ricco, Pieve di Cadore, 2018; Moto ondoso stabile, a cura di Davide Ferri, Z2O Sara Zanin Gallery, Roma 2017; Fuocoapaesaggio,a cura di Gianluca D’Incà Levis e Giovanna Repetto, Forte di Monte Ricco, Pieve di Cadore, 2017; Jahresgaben Salon 2016/2017,Kunstverein Nürnberg, Albrecht Dürer Gesellschaft, Norimberga, 2016; Entering the Flow,a cura di Simone Neuenschwander e Judith Grobe, Akademie der Bildenden Künste Norimberga, 2016; La gorgiera del tempo,a cura di Alberto Zanchetta, MAC Lissone, 2016.