OPERA IN CONCORSO | Sezione Scultura/Installazione

 | Della notte e del giorno

Della notte e del giorno
scultura, ceramica, calco, ceramica smaltata, acqua
dimensioni variabili

Gianluca Brando

nato/a a Maratea
residenza di lavoro/studio: Milano, ITALIA


iscritto/a dal 06 mag 2020


Under 35

http://www.gianlucabrando.com/


visualizzazioni: 225

SHARE THIS

Altre opere

 | Della notte e del giorno

Della notte e del giorno
scultura, calco, ceramica,, ceramica smaltata, acqua
dimensioni variabili

 | Della notte e del giorno

Della notte e del giorno
scultura, calco, ceramica,, ceramica smaltata, acqua

 | Passaruota

Passaruota
scultura, raccolta, gesso, residui di grasso e polvere
dimensioni variabili

Descrizione Opera / Biografia


Sopra le nostre teste, le tegole dei tetti guardano la volta celeste e delimitano lo spazio in cui ci troviamo. Il lavoro indaga questa forma ricorrente nel paesaggio: la tipica tegola curva. Il ribaltamento di disposizione, funzione e fruizione delle forme è ribadito dalla capacità che esse hanno di generare un riflesso. Nere, riempite d’acqua, esse capovolgono lo spazio e la realtà circostante. Registrazioni in negativo della loro forma originaria, esse sono un doppio che genera a sua volta un doppio.
Della notte e del giorno si presenta come la traccia, ombra lucida frammentata di una copertura scoperta, una zattera in migrazione, un presagio?
_______________________________
Gianluca Brando (Maratea, 1990) vive e lavora tra Milano e Torino.
Dopo gli studi nelle Accademie di Belle Arti di Roma e Venezia, ha coltivato le sue ricerche nell’ambito della scultura prima con un soggiorno a Taiwan, dal 2014 al 2017, e in seguito, negli ultimi due anni, attraverso le esperienze di alcuni programmi di residenza artistica: Cripta747 studio programme a Torino, Officine Saffi in residence e VIR Viafarini in residence a Milano. Il suo lavoro è stato recentemente inserito all’interno del progetto Index della Fondazione SoutHeritage di Matera.
FORMAZIONE
2014 Diploma specialistico in Scultura, Accademia di Belle Arti di Venezia.
2011 Diploma in Arti visive e discipline dello spettacolo, Accademia di Belle Arti di Roma.
RESIDENZE
2019 BoCs Art, a cura di Giacinto Di Pietrantonio, Cosenza.
2019 Roccagloriosa Residenza d’Artista, a cura di Fabio Farnè, Roccagloriosa.
2018-2019 VIR Viafarini in residence, Milano.
2018 Cripta 747 studio programme, Torino.
2018 Officine Saffi, Milano.
2017 SY residency, Pechino, Cina.
2016-2017 YAEF Yonghe Arts Foundation, New Taipei City, Taiwan.
SPECIAL PROJECTS
2020
Studio Visit, Fondazione Adolfo Pini, Milano
Index, Fondazione SoutHeritage, Matera
2018
Project Room, Viafarini, Milano.
MOSTRE PERSONALI / BIPERSONALI
2018
Gianluca Brando - Residency exhibition, Officine Saffi, Milano.
2016
The Poetics of Space, Gianluca Brando and Hsing-Chun Shih two person exhibition, YAEF Yonghe Arts Foundation, New Taipei City, Taiwan.
MOSTRE COLLETTIVE
2019
Mediterraneo, a cura di Lorenzo Madaro, Castello Episcopio, Grottaglie.
VIR - Open studio, Viafarini, Milano.
Non tutti i limoni stanno bene con il pesce, Appartamento privato, Milano.
Pendaison de Crémaillère, CampoBase, Torino.
2018
Open studio, Cripta 747, Torino.
Artifact Prize, Castello di Levizzano, Modena.
2017
Premio Francesco Fabbri per le arti contemporanee, a cura di Carlo Sala, Villa Brandolini, Pieve di Soligo, Treviso.
Arteam Cup, contemporary art prize, a cura di Matteo Galbiati e Livia Savorelli, BonelliLab, Canneto sull’Oglio, Mantova.
2016
Sguardi sulla pietra, Tones on the Stones Festival, a cura di Chiara Foletto, Lorena Giuranna, Andrea Magaraggia, Serena Porrati, Cava storica di Trontano, Domodossola.
Premio Cramum, a cura di Sabino Maria Frassà, Palazzo Isimbardi, Milano.
2015
Premio Francesco Fabbri per le arti contemporanee, a cura di Carlo Sala, Villa Brandolini, Pieve di Soligo, Treviso.
Concorso di Scultura Antonio Canova, Villa Rizzardi, Negrar, Verona.
PREMI
2018
Artifact Prize, finalista, (Giuria: Fabrizia Carabelli, Alessandro Carrer, Vittorio Iervese, Andrea Losavio, Marcella Manni)
2017
Arteam Cup, contemporary art prize, vincitore premio speciale residenza Officine Saffi, (Giuria: Irene Biolchini, Claudio Cerritelli, Adele Maria Costantini, Matteo Galbiati, Matteo Lorenzelli, Livia Savorelli).
Premio Francesco Fabbri per le arti contemporanee, finalista, (Giuria: Martina Cavallarin, Stefano Coletto, Stefano Raimondi, Carlo Sala, Eugenio Viola).
Premio ORA, selezionato dalla commissione dei Curatori (Alberto Zanchetta, Daniela Ambrosio, Elena Giulia Abbiatici, Roberto Sottile, Rossella Farinotti).
2016
Frase Got Talent Prize, finalista, (Giuria: Federica Bianconi, Daniele Capra, Marina Dacci, Frase collector).
Sguardi sulla pietra, Tones on the Stones, selezionato per il progetto Fill the hollow, a cura di Chiara Foletto, Lorena Giuranna, Andrea Magaraggia, Serena Porrati.
Premio Cramum, finalista, (Giuria: Ulla Von Brandenburg, Szilard Cseke, Emilio Isgrò, Lin Ylin, Urs Luthi, Luigi Presicce, Laura de Santillana, Leonardo Capano, Nushin Elahi, Julia Fabényi, Maria Fratelli, Ingrid Gentile, Rosa Ghezzi, Katie Hill, Angela Madesani, Michela Moro, Adriana Polveroni, Iolanda Ratti, Renato Rizzo, Alba Solaro, Nicla Vassallo).
2015
Premio Francesco Fabbri per le arti contemporanee, finalista, (Giuria: Andrea Bruciati, Martina Cavallarin, Stefano Coletto, Raffaele Gavarro, Carlo Sala).
Concorso di Scultura Antonio Canova, finalista, (Giuria: Gabriella Belli, Isabella Bossi Fedrigotti, Nunzio Di Stefano, Mario Guderzo, Giuseppina Panza di Biumo, Francesco Stocchi; Comitato d’onore: Nicola Carrino, Pino Castagna, Franca Coin, Eliseo Mattiacci, Arnaldo Pomodoro).
PRESS
2020 Artribune. Dialoghi di estetica. Parola a Gianluca Brando, di Davide Dal Sasso.
2020 Pensiero Vuoto, intervista, a cura di Renata Fabbri e Leonardo Caffo.
2019 Inside Art, #116. Gianluca Brando, intervista, di Gaia Badioni.
2019 Artribune. Gli artisti e la ceramica, intervista a Gianluca Brando, di Irene Biolchini.