OPERA IN CONCORSO | Sezione Pittura

 | Copa do Mundo

Copa do Mundo
olio su tela,
120 cm x 120 cm

Gemma Mazzotti

nato/a a Bologna
residenza di lavoro/studio: Firenze, ITALIA


iscritto/a dal 10 mag 2020


Under 35

https://www.instagram.com/gemmamazzotti/


visualizzazioni: 149

SHARE THIS

Altre opere

 | Il cavallo e le stelle

Il cavallo e le stelle
olio su tela,
80 cm x 140 cm

 | La partita di Calcetto

La partita di Calcetto
olio su carta,
24 cm x 33 cm

 | Orizzonte di fronte a casa

Orizzonte di fronte a casa
olio su tela,
80 cm x 150 cm

Descrizione Opera / Biografia


Nomi-cose-città-animali
Questo è un gioco che ho sempre amato: trovare il giusto nome o personaggio alla richiesta fatta, alla commessa; una sola parola che riassuma il senso.
Così mi muovo anche con l’immagine: trovare l’immagine che sia contenuto e forma di ciò che vedo e sento, determinandola attraverso il disegno e la pittura.
Mentre guardo sono guardata dagli elementi che compongono la realtà in cui siamo immersi, la realtà che attraverso linee, puntellature, spazi, campiture luce ed ombre restituisco sulla mia tela arrivando a quella particolare realizzazione che porta in sé la mia concezione, coscienza.
E’ lo spazio che prende corpo e fisionomia, davvero diventa lo specchio dei miei occhi che riflette quello che sono su quello che ho di fronte a me. Diventare l’altro, immedesimarsi per aprire un po’ di più la finestrella dalla quale si osservano le cose e finalmente parteciparle.
Gemma Mazzotti nasce a Bologna il 7/5/1993, consegue con il massimo dei voti il diploma di
primo livello in Pittura presso l’Accademia di Belle Arti di Firenze con il professor Adriano Bimbi.
Nel 2016 vince il concorso Primo Conti che le consente di frequentare alcuni workshop di pittura e incisione rispettivamente presso la Fondazione Primo Conti di Fiesole e la Fondazione Il Bisonte di Firenze.
Nel 2017 lavora al progetto artistico “Ai confini dell’abbandono” progettando e realizzando insieme al collega Giuseppe Amorim Esposito un’opera site-specific per il comune della Rufina.
Nello stesso anno partecipa alla V edizione del piccolo Festival dell’Essenziale di Roma diretto dal poeta Davide Rondoni.
Durante gli anni accademici partecipa a diverse residenze d’artista sulla tematica del paesaggio seguite da eventi espositivi tra il Casentino, il Mugello, la Valdisieve e la Versilia. Tra le ultime residenze d’artista si annoverano il progetto Esperantina Pingendi svolto in Brasile (Piauì) nel 2018 e nell’estate del 2019 partecipa alla residenza d’artista in Versilia in qualità di assistente del professor Adriano Bimbi nel progetto “East meets west”in collaborazione con studenti e professori dell’Accademia di pittura ad olio e CAFA di Pechino sotto la guida del maestro Yang Fei Yun. Nell’ottobre del 2019 i lavori derivati da questa residenza hanno partecipato ad una grande collettiva internazionale “East meets west” presso il museo dell’Accademia di Pittura ad olio di Pechino. Sempre nel 2019 viene selezionata per partecipare ad un workshop proposto dall’Accademia di Belle Arti di Firenze di interscambio tra gli studenti del CAFA di Pechino, l’Accademia di Belle arti di Firenze e la facoltà di Architettura di Firenze. Il workshop “La matrice storica della città” era incentrato sul rapporto e l’incontro tra le arti visive e l’architettura collaborando tra paesi di culture diversi e linguaggi differenziati direttamente sul posto, inizialmente a luglio 2019 nel centro storico di Firenze successivamente a ottobre nelle hutong di Pechino dove a fine progetto si è svolta la mostra delle opere derivate da questa esperienza di interscambio.
Attualmente frequenta il Biennio specialistico in Metodologie della Pittura presso l’Accademia di
Belle Arti di Firenze.
Vive e lavora a Firenze.
Mostre
2019 “East meets West” mostra collettiva, Museo dell’Accademia di Pittura a Olio di Pechino, Pechino, Cina Curata da Adriano Bimbi and Yang Fei Yun
2018 “Arte nel Calice, wineart&castle” mostra collettiva, Castello di Grotti, Fondazione Vacchi, Siena Catalogo della mostra edito da Polistampa
“Esperantina Pingendi” mostra collettiva, Teatro Quatro de Setembro, galeria de arte Nonato Oliveira, Teresina, Piauì, Brasile
“Esperantina Pingendi” mostra collettiva, Biblioteca Municipal, Esperantina, Piauì, Brasile
“Olhar um lugar, a arte de conhecer” mostra collettiva, Biblioteca Municipal, Esperantina, Piauì, Brasile
“Ai confini dell’Abbandono” mostra collettiva, Le Muratine, Pontassieve. Catalogo della mostra edito da Polistampa
“Luce e colori nei luoghi dell’Infinito, lo splendore della forma” mostra collettiva,Palazzo dei Capitani del Popolo, Ascoli Piceno
2017“Da di lì, sentieri di Carda” mostra collettiva, Palazzo Giorgi, Poppi, Arezzo
“Il Ponte” mostra collettiva, Nuovo Teatro delle Commedie, Livorno
“I volti dell’Infinito” mostra collettiva, Hotel San Remo, Roma
2016 “FormArti: Cantiere per giovani artisti” collective exhibition, museo archeologico di Fiesole, Firenze
“Lo Spirito del lago: il paesaggio come partitura musicale” mostra collettiva, Antica fabbrica La Brilla, Massarosa, Lucca
“Lo Spirito del lago: il paesaggio come partitura musicale” mostra collettiva, Gran Teatro Puccini, Torre del Lago, Lucca. Catalogue edited by Bandecchi&Vivaldi
Pubblicazioni: “Lo spirito del lago: il paesaggio come ritratto e partitura musicale”, catalogo edito da Bandecchi e Vivaldi, 2016 “Ai confini dell’Abbandono”,“Il vino nel calice”, Catalogo edito da Edizioni Polistampa 2019