Premio Combat Prize

Federico Clapis - Premio Combat Prize

OPERA IN CONCORSO | Sezione Scultura/Installazione

 | Addolorata Concezione

Addolorata Concezione
resina
65x160x60 cm

Federico Clapis

nato/a a Milano
residenza di lavoro/studio: MILANO, ITALIA


iscritto/a dal 04 mag 2019


Under 35

https://www.federicoclapis.com/


visualizzazioni: 110

SHARE THIS

Altre opere

 | Existential Questions

Existential Questions
cemento, resina
19x37x11cm

 | Touch Scream

Touch Scream
resina
35x80x36 cm, resin

 | The Crucifixion of the Artist

The Crucifixion of the Artist
nylon powder, wood on canvas
140x110 cm

Descrizione Opera / Biografia


Federico Clapis (nato a Milano il 4 aprile 1987) è un artista contemporaneo italiano. Inizia la sua carriera in maniera del tutto unica, aprendo così nuovi itinerari e orizzonti nel mondo dell’arte. 
Per anni, Clapis ha lavorato “sotto copertura” producendo video virali sui social network e accumulando milioni di seguaci e visualizzazioni. 
Nel 2015, nel momento di sua più grande popolarità, decide di ritirarsi dal mondo dell’intrattenimento e converte la sua presenza online in uno strumento di disseminazione dei suoi progetti artistici fino a quel momento tenuti nascosti.
Dieci anni fa inizia in un lungo viaggio interiore all’esplorazione delle più intime condizioni dell’animo umano, vivendo in un ashram in India e continuando la sua ricerca in Occidente attraverso diversi sentieri esistenziali. 
Clapis vive la sua arte come materializzazione del proprio viaggio, e come medium di introspezione da condividere con i suoi seguaci. La tecnologia, tema ricorrente nei suoi lavori più conosciuti, è intesa e analizzata come metafora del contemporaneo per esplorare la condizione umana. L’artista invita quotidianamente il pubblico online a scrivere e condividere sui social network quanto l’opera abbia suscitato in loro, considerando l’atto parte integrande dell’intenzione artistica.
Sculture, installazioni e video arte diventano così veicolo di una avventura più profonda, alla scoperta di una interiorità condivisa da artista ed utente.