OPERA IN CONCORSO | Sezione Fotografia

 | LUNA NUOVA

LUNA NUOVA
fotografia digitale, carta fotografica
70x100

FEDERICA MARIN

nato/a a UDINE
residenza di lavoro/studio: UDINE, ITALIA


iscritto/a dal 30 mag 2020


visualizzazioni: 344

SHARE THIS

Altre opere

 | SPIRITUALITA

SPIRITUALITA
fotografia digitale, carta fotografica
70x100

 | LA CITTA CHE SALE

LA CITTA CHE SALE
fotografia digitale, carta fotografica
70x100

 | INCANTO

INCANTO
fotografia digitale, cartab fotografica
70x100

Descrizione Opera / Biografia


LUNA NUOVA/ Venezia 2020
La Grande Bellezza, portofolio in B/N su alcune splendide città italiane.
Luna Nuova rappresenta il ribaltamento della realtà e la rinascita di una nuova vita dall’acqua con nuove forme. La luna è madre dolce e accogliente. I gradini in salita rappresentano la quotidianità con orizzonti vicini ma lontani.
Architetto, laureatasi al Politecnico di Milano, con successivo PhD in Ingegneria civile e ambientale, fotografa d’arte e ricercatrice in ambito accademico. Ha acquisito una solida formazione negli studi tecnici e artistici, nella grafica e nella fotografia ottenendo in questi settori importanti riconoscimenti. Ha esposto in numerose mostre personali e collettive nelle più importanti città italiane, nelle principali fiere di settore e in varie città all’estero (New York, Toronto, Miami, Chicago, Rio de Janeiro, Parigi, Londra, Madrid, Barcellona, Malta, Mosca, Budapest, Montecarlo, Montreux, Lisbona, Berlino).
Alla ricerca didattica-architettonica Federica Marin ha sviluppato in parallelo un percorso artistico personale sulla percezione visiva attraverso l’uso della macchina fotografica. Lo studio della tecnica fotografica iniziato in giovane età, alle scuole superiori, si è sviluppato successivamente con corsi professionali e workshop al Politecnico di Milano con maestri di settore come Piero Pozzi, Roberta Valtorta, Guido Guidi, Giovanni Chiaromonte, Mario Cresci, Paolo Rosselli.
Attraverso attente riprese fotografiche l’artista compie una trasfigurazione dell’immagine colta dei soggetti coinvolti e del paesaggio sia naturale sia antropizzato. Gli elementi visivi ripresi nell’inquadratura compongono ritmi autonomi dal reale fino a sfiorare l’astrazione e le fotografie, talvolta oniriche, sembrano intrise di morbida sostanza pittorica.

Le sue opere sono presenti su numerosi cataloghi, libri e pubblicazioni nazionali e internazionali.
Dal 2013 è presente sul CAM edito Mondadori, con segnalazione particolare all’attenzione del Comitato Scientifico e dal 2019 sulla prima edizione dell’Atlante dell’Arte Contemporanea edito De Agostini, presenza confermata anche per il 2020. Tra i vari riconoscimenti nazionali ed internazionali che l’artista ha ricevuto, ricordiamo nel 2018 il prestigioso Premio alla Carriera conferito alla Camera dei Deputati, Palazzo Montecitorio a Roma e nel 2019 il Premio alla Carriera Arte 2019 a Stresa, come unica fotografa selezionata dal Comitato tecnico a livello nazionale. L’artista è in permanenza con le sue opere in diverse sedi nazionali tra le quali ricordiamo il MIIT, Museo Internazionale Italia Arte, di Torino, il Maco Museum di Veroli e il MACA Museo di Arte Contemporanea nella Città di Acri. La documentazione relativa alla sua attività artistica è presente inoltre, attraverso i prestigiosi cataloghi della Galleria Farini di Bologna, nella Biblioteca di Storia dell’Arte ed Estetica dell’Università di Urbino e dal 2020 sarà ufficialmente archiviata alla Biblioteca Thomas J. Watson del Metropolitan Museum of Art di New York. Nel 2019 è stata selezionata a livello nazionale, insieme ad un centinaio di artisti, direttamente dal Prof. Sgarbi per la mostra “I Mille di Sgarbi”, tenutasi ai Magazzini del Sale di Cervia e per l’esposizione “Paesaggio Italiano. L’Infinito tra Incanto e Sfregio”, mostra fotografica con selezione nazionale di circa 56 fotografi, a cura sempre del Prof. Sgarbi, al Museo Civico Villa Colloredo Mels di Recanati.
Anche per la seconda edizione nel 2020 della mostra “I Mille di Sgarbi”, partecipazione confermata per la Marin a Cortina d’Ampezzo nello spettacolare Museo d’Arte Moderna Mario Rimoldi.
La quotazione dell’artista è riportata sull’Atlante dell’Arte Contemporanea De Agostini; sul certificato di valutazione expertise a cura del Prof. Paolo Levi e nell’archivio generale del SEAC.
La sua opera è stata selezionata a livello nazionale dal Prof. Giammarco Puntelli, commissario per la selezione italiana per la prossima Esposizione Universale, per partecipare, insieme ad un ristretto gruppo di artisti italiani, all’ EXPO Internazionale a Dubai-Abu Dhabi nel 2021.
Critici, storici e giornalisti che hanno scritto dell’artista:
Licio Damiani, Isabella Deganis, Vito Sutto, Giancarlo Biasco, Natale Zaccuri, Gianfranco Ellero, Renato Manera, Elena Viotto, Fabrizio Borghini, Michela Zanutto, Elena Gollini, Lara Nuvoli, Carla d’Aquino Mineo, Salvo Nugnes, Daniela Malabaila, Mario Gambatesa, Giorgia Cassini, Arpinè Sevagian, Sandro Serradifalco, Mariarosaria Belgiovine, Azzurra Immediato, Vincenzo Chetta, Marta Lock, Ivan Caccavale, Paolo Levi, Edoardo Sylos Labini, Daniele Radini Tedeschi, Rosario Pinto, Monica Ferrarini, Gianni Dunil, Luciano Costantini, Alberto D’Atanasio, Gianfranco Pugliese, Annalisa Sacchetti, Giammarco Puntelli, Vittorio Sgarbi.
E’ fotografa d’arte storicizzata con riconoscimenti nazionali e internazionali. E’ stata selezionata per partecipare all’EXPO’ universale di Dubai nel 2021.