OPERA IN CONCORSO | Sezione Pittura

 | Il sole in una stanza

Il sole in una stanza
acrilico, olio, grafite, su tavola
125x185 cm

Ersilia Sarrecchia

nato/a a Latina
residenza di lavoro/studio: Modena, ITALIA


iscritto/a dal 29 mag 2020

http://www.ersiliasarrecchia.com


visualizzazioni: 626

SHARE THIS

Altre opere

 | I’Incontro

I’Incontro
acrilico, olio e grafite, su tavola
110x110 cm

 | L’Abbraccio

L’Abbraccio
acrilico, olio e grafite, su tavola
145x100 cm

 | Insostenibile Leggerezza

Insostenibile Leggerezza
acrilico, olio e grafite, su tavola
110x110 cm

Descrizione Opera / Biografia


”Il sole in una stanza” appartiene ad un nuovo ciclo di lavori realizzati nella primavera del 2020 durante il periodo del lockdown.
Come venere moderna, una donna adagiata sul pavimento prende il sole in una stanza inondata di luce.
Si sovrappongono e intersecano al corpo nudo di lei le immagini di un uomo e di una coppia.
Non sappiamo se stiamo assistendo ad un incontro amoroso o alla proiezione di ricordi, sogni, desideri o intenzioni, non sappiamo neppure se la donna è sola nella stanza, le uniche certezze sono le nudità tracciate da segni decisi e la luce. /
/ Ersilia Sarrecchia nasce a Latina, vive e lavora a Modena, laureata con lode in pittura presso l’Accademia di Belle Arti di Roma. La sua ricerca artistica spazia dalla pittura alla fotografia e la lavorazione della ceramica. Tra le collaborazioni più importanti ricordiamo quella con il gruppo Cassina per la realizzazione di una pittura murale per il primo ministro del Qatar, nel 2010. Nello stesso anno la mostra This Location presso la Mojo Gallery di Dubai. Nel 2012 espone il progetto Presente Remoto nella Galleria Punto sull’Arte a Modena promosso dalla Galleria Emilio Mazzoli che ne edita il catalogo. Nello stesso anno partecipa con galleria Romberg alla fiera Cut/Log a Parigi.
Nel 2013 ad Art Verona e nel 2014 ad Off Art a Bruxelles sempre con la Romberg.
Nel 2015 vince la prima edizione del premio Tina Prize con il progetto Women che espone presso la Smac di Roma con la curatela di Alberto Dambruoso e catalogo di Vanilla edizioni.
Nel 2016, invitata alla prima sessione estiva di boCS Art, residenza artistica curata da Alberto Dambruoso, lavora al progetto pittorico Essenze, acquisito nella permanente del Museo d’Arte Contemporanea di Cosenza. Nel 2016 espone il nuovo ciclo di opere Insostenibile Leggerezza nella galleria ArteSi a Modena, testo critico di Alessandra Redaelli. Nel 2017 espone nell’ambito del Festival della Filosofia nella collettiva Fucina Inside a la ranarossa 3.0, a cura di Alessandra Redaelli. Nel 2018 è finalista al Combat Prize ed espone al Museo Fattori di Livorno. Tra i vincitori del Premio Officinars, partecipa nel 2019 all’esposizione Tra Naufragi e Voli a Reggio Emilia.