OPERA IN CONCORSO | Sezione Scultura/Installazione

 | Le retour, 2022 omaggio a Romano Lucacchini

Le retour, 2022 omaggio a Romano Lucacchini
intaglio, tecnica per sottrazione, alabastro, travertino
l70 x h40 x p22 cm

Elena Giachi

nato/a a Firenze
residenza di lavoro/studio: Firenze, ITALIA


iscritto/a dal 18 mag 2023

http://elenagiachiscultura.blogspot.com


visualizzazioni: 90

SHARE THIS

Descrizione Opera / Biografia


DESCRIZIONE OPERA: Le Retour - Ovvero la trasformazione da singolarità dell’Io umano a testimonianza di spinta tensiva verso una grazia luminosa, entità trascendentale che tutto comprende, attraversando i mari del tempo.
BIOGRAFIA: Elena Giachi nasce a Firenze il 30 marzo del 1977. La sua casa di campagna a Turicchi è il
luogo che le permette di sviluppare un’attenzione per la natura e la bellezza. Dopo le scuole dell’obbligo, si iscrive all’Istituto Statale d’Arte per la Ceramica a Sesto Fiorentino: qui ha la possibilità di affinare le sue capacità tecniche e competenze artistiche, di essere apprezzata per le sue doti di modellazione e di esporre alcuni suoi lavori nel museo dell’Istituto. Dopo aver lavorato presso aziende come Richard Ginori, Elena decide di perseguire la sua vocazione artistica iscrivendosi all’Accademia di Belle Arti di Firenze, dove si appassiona ai corsi dei professori Antonio di Tommaso e Romano Lucacchini, diventata una figura fondamentale per la sua formazione artistica. Nel luglio del 2006 partecipa al Simposio Antonio Berti a San Piero a Sieve, e nel 2009 al progetto “OUTSIDE” Workshop internazionale di scultura a Kikinda in Serbia, laureandosi a luglio dello stesso anno con il massimo dei voti e lode. Nel 2011 è responsabile, coordinatrice e autrice artisticoorganizzativa del cantiere di scultura “Identità in mutamento” per il comune di Pontassieve,
per il progetto “LEVANTECONTEMPORANEO 2011” co- finanziato dalla Rete per la cultura contemporanea del Levante Fiorentino e dalla Regione Toscana. Lo stesso anno partecipa alla mostra collettiva con l’Accademia di Belle Arti di Firenze presso l’ArezzoArteExpo. Sempre nel 2011 la sua opera in pietra serena “La Perla” viene collocata in Piazza del Bestiame a Diacceto, frazione di Pelago. Nel 2012 le viene
commissionata l’opera pubblica in travertino “Oriri” dal Comune di Pontassieve, collocata in Piazza Albizi alle Sieci. Nello stesso anno vince il premio della giuria popolare al 4º Simposio di scultura in marmo rosso di Sassetta in provincia di Livorno con l’opera “La Civetta”, collocata nello stesso comune. La convinzione del valore propedeutico dell’arte porta Elena ad interessarsi anche all’educazione, con il tentativo di portare il
suo mondo tra i bambini e disabili di tutte le età.