OPERA IN CONCORSO | Sezione Pittura

 | 4x4 Skies

4x4 Skies
acrilico e sabbia su tela, tela
160x160 variabile (istallazione di n.16 tele 40x40)

Delfina Michela Giannattasio

nato/a a Roma
residenza di lavoro/studio: Roma, ITALIA


iscritto/a dal 30 mag 2020


Under 35

http://www.delfinagiannattasio.com


visualizzazioni: 52

SHARE THIS

Descrizione Opera / Biografia


L’approccio all’astrazione di Giannattasio mantiene una tensione tra il reale e l’immaginato, tra il vissuto e il conosciuto, in un processo che permette l’accadere dell’accidente e dell’incidente. Per Giannattasio, entrambi costituiscono elementi essenziali nello stabilire il compimento dell’opera stessa. Questo è particolarmente evidente nella maniera in cui l’artista sfrutta i materiali usati: dall’uso diluito dell’acrilico e il suo conseguente impatto nella saturazione del colore, fino alla sua improvvisa interruzione da parte di una materialità che richiama sia all’artificiale che alla terra stessa.
La griglia a sedici pannelli intitolata Cieli 4X4 (2019), nonostante aspiri ad investigare il sistema moderno della griglia, mantiene una componente prettamente concettuale. Un artista può dipingere su un muro, un cavalletto o sul pavimento. Queste posizioni tendono a riprodurre lo sguardo dell’artista per lo spettatore. In queste rappresentazioni di cielo strutturate a griglia, la logica viene interrotta in un’opera in cui il verticale e l’orizzontale si mescolano e coesistono in una solo vista ripetuta in sedici instanti differenti.
Presentando un mondo che parla di percezione, luce e materia, l’artista italiana Delfina Giannattasio esplora la materialità tattile della pittura. Nelle sue opere si riscontra una rilettura dei generi propri dell’Impressionismo, che, tuttavia, avviene attraverso le lenti dell’astrazione.
La sensibilità di Giannattasio alla dimensione spaziale risale alla sua formazione come architetto. Tuttavia, nel ruolo di artista rompe le regole, trasformando la realtà fisica in una emotiva. La materialità dei suoi lavori (acrilico, sabbia, e strati di oro) stabilisce un bilanciamento constante tra lo spazio interiore ed esteriore. Tale legame con la natura e il mondo circostante nasce dal tempo passato nel vivaio di famiglia, dove Delfina ha il suo studio.
Giannattasio ha esplorato una grande quantità di medium artistici, tra cui l’acquerello, l’olio e l’acrilico su tela, carta e altri materiali, disegno, ceramica e fotografia. I generi variano dai ritratti di animali, nudi e paesaggi astratti.
Delfina Giannattasio (b.1988) vive e lavora a Roma, Londra and Porto Ercole. Pur avendo una formazione d’architetto ottenuta all’École Nationale d’Architecture de Paris la Villette, Giannattasio ha dipinto sin da adolescente ed avuto personali a Milano e Londra e Roma.