OPERA IN CONCORSO | Sezione Pittura

 | Dalla camera della mia finestra

Dalla camera della mia finestra
colori ad olio, tela
70x40 cm

Cristina Battistin

nato/a a Pordenone
residenza di lavoro/studio: Crespina-Lorenzana (PI), ITALIA


iscritto/a dal 30 apr 2021

https://www.instagram.com/cribattistin_artist


visualizzazioni: 131

SHARE THIS

Altre opere

 | dettaglio 1, Dalla camera della mia finestra

dettaglio 1, Dalla camera della mia finestra
colori ad olio, tela
30 x 40 cm

 | particolare 2, Dalla camera della mia finestra

particolare 2, Dalla camera della mia finestra
colori ad olio, tela
30 x 40 cm

 | dettaglio 3, Dalla camera della mia finestra

dettaglio 3, Dalla camera della mia finestra
colori ad olio, tela
30x40 cm

Descrizione Opera / Biografia


L’opera si compone di 3 tele di dimensioni 30x40cm. Le tele sono montate a formare un’opera, pensata per essere un Uno. “Dalla camera della mia finestra” è uno spazio interiore dal quale guardare il mondo e attraverso il quale paesaggi, oggetti e figure umane, in uno scambio reciproco, risuonano di senso: un mazzo di fiori gialli esplode nei raggi del sole chiudendomi gli occhi per la troppa luce. La stanza dell’io, con la sua finestra aperta verso l’esterno, si riempie di immagini che la cornice ricompone e racchiude.
Biografia: Cristina Battistin nasce il 04/02/1982 a Pordenone. Si laurea nel giugno 2006 presso l’Accademia di Belle Arti di Perugia in Pittura, discutendo la tesi dal titolo ”Alberto Giacometti: la coscienza tragica e la ricerca dell’assoluto”. Nello stesso anno s’iscrive presso l’Accademia di Belle Arti di Firenze al corso di specializzazione biennale abilitante per l’insegnamento di Disegno e Storia dell’Arte nelle scuole secondarie di secondo grado. Dopo sei anni a Trieste ora insegna , presso un istituto superiore della provincia di Pisa.
La sua ricerca artistica spazia dalla pittura alla grafica abbracciando tematiche eterogenee quali il volto, strade e scorci cittadini, illustrazioni di racconti per bambini e non. Filo conduttore rimane il segno: la linea tracciata dalla penna o il tratto, quasi scolpito, della pennellata disvelano una realtà vibrante, epifanica e meravigliosa.
Il volto disvelato, soggetto indagato dall’artista in maniera quasi ossessiva, conserva il mistero di un’interiorità inaccessibile di cui si percepisce un oltre lontano, la forza sotterranea dell’esistenza e del vissuto, che l’immagine suggerisce ma non accoglie totalmente. L’incrociarsi ed il sovrapporsi irripetibile di pennellate danno vita ad un unico così come il magmatico sovrapporsi delle esperienze modella e genera l’individuo.
Non solo esistenze che si manifestano nell’ex-sisto di un volto ma anche strade, paesaggi che si perdono e ritrovano in fughe di tratti intrecciati: la nascita fragile e irripetibile dell’immagine-visione, la sua natura ambigua tra nascondimento e disvelamento.
Premi:
- Premio Dars (Donna, Arte Ricerca e Sperimentazione) e Menzione speciale per “Come un racconto”, II Rassegna nazionale del libro d’artista dedicata a Isabella Deganis, Novembre 2014, Udine.
- Artista selezionata per “Come un racconto”, I Rassegna nazionale biennale del libro d’artista dedicata a Isabella Deganis, Novembre- dicembre 2012, Udine.
- artista finalista al “Premio Artemisia”, Rassegna nazionale di Pittura figurativa contemporanea, dicembre 2007.
- Artista selezionata al concorso “Arte Laguna 2006”.
- 1° premio: Borsa di studio a favore di Giovani pittrici italiane a nome di “Alida Epremian” 2006.
- 1° premio, Sezione Pittura, Concorso artistico “Giugno in Arte” 2006, Perugia.
Attività espositive:
- Mostra collettiva “Book Art, Interazioni sensoriali”, 12 Settembre- 31 Ottobre 2017, Sala Esposizioni Biblioteca Civica di Pordenone.
- Mostra del Premio “Come un racconto”, II Rassegna nazionale del libro d’artista dedicata a Isabella Deganis, Novembre 2014, Museo Etnografico del Friuli, Udine.
- Mostra del Premio “Come un racconto”, I Rassegna nazionale biennale del libro d’artista dedicata a Isabella Deganis, Novembre-dicembre 2012, Teatro Comunale Palamostre, Udine.
- “La mont e dintorni”, 2012, personale presso Piazzale Tren¬to 7, in occasione di Cortili aperti, Aviano (PN), giugno 2012.
- “(Vicini-lontani)” esposizione collettiva (Cristina Battistin, Paolo Cervi Kervischer, Tiziano Bole, Chiara Gelmini, Andrea Medeot, Valentina Milan) presso I piano, via Belpoggio 1, Trieste,
15 aprile 2012.
- “Labor-intus” mostra personale, Sala Comunale d’Arte, Piazza dell’Unità d’Italia 4 , Trieste, 27 febbraio-20 marzo 2012.
- partecipazione a “Fusion-Art”, Manifestazione artistica 24-25 ottobre 2011, Aviano, Pordenone.
- Installazione collettiva ( grande installazione di opere d’arte formato cartolina a cui hanno dato il proprio contributo oltre 2000 talenti da più di 50 paesi del mondo) “Drawing Connections”, Siena Art Institute, Siena, settembre-ottobre 2011.
- partecipazione alla Fiera d’arte e d’artigianato, padiglione del Salone d’arte Contemporanea di Trieste, Carrara, aprile 2011.
- “DDExpò 2010”, collettiva dal 13 febbraio al 20 marzo 2010, La Corte del Libro, Tolmezzo (UD).
- mostra collettiva “Daydreaming Expò 2009”, dal 17 dicembre 2009 al 15 gennaio 2010, Knulp, Trieste.
- “I ragazzi terribili”, esposizione personale con illustrazioni di libri per ra¬gazzi presso il C.R.O. di Aviano, Ottobre 2009
- “Aletheia”, esposizione personale, Knulp, Trieste, 11 giu¬gno-11 luglio 2009
- “Fughe o ritorni”, esposizione personale presso il Club Zyp di Trieste, Via delle Beccherie 15, 27 febbraio-27 marzo 2009.
- “Bambini Monelli”, esposizione personale di illustrazioni per bambini presso la Biblioteca Comunale di Aviano, Novembre 2008.
- esposizione collettiva “Marsciano Arte Giovani”, 6-14 settembre 2008, Marsciano