OPERA IN CONCORSO | Sezione Pittura

 | Dalla camera della mia finestra

Dalla camera della mia finestra
colori ad olio, tela
90 cm x 132 cm

Cristina Battistin

nato/a a Pordenone
residenza di lavoro/studio: Crespina-Lorenzana (PI), ITALIA


iscritto/a dal 10 mag 2020

http://cristinabattistin.com/


visualizzazioni: 91

SHARE THIS

Altre opere

 | particolare 1, Dalla camera della mia finestra

particolare 1, Dalla camera della mia finestra
colori ad olio, tela
30 x 40 cm

 | particolare 2, Dalla camera della mia finestra

particolare 2, Dalla camera della mia finestra
colori ad olio, tela
30 x 40 cm

 | particolare 3, Dalla camera della mia finestra

particolare 3, Dalla camera della mia finestra
colori ad olio, tela
30x40 cm

Descrizione Opera / Biografia


L’opera si compone di 6 tele di dimensioni 30x40cm e di una tela 63x40 cm. Le tele sono montate a formare un’opera, pensata per essere un Uno. “Dalla camera della mia finestra” è un luogo che cambia. Si risveglia a tratti nei momenti più impensabili, attorno a un oggetto, nell’atto di un apparente quotidiano, nell’incrocio della propria immagine allo specchio, in un istante rubato a un passante, nella memoria di un paesaggio lontano. Proiettarsi dentro un caleidoscopio ritrovando una difficile unità, intima e stabile. Biografia: Cristina Battistin nasce il 04/02/1982 a Pordenone. Si laurea nel giugno 2006 presso l’Accademia di Belle Arti di Perugia in Pittura, discutendo la tesi dal titolo ”Alberto Giacometti: la coscienza tragica e la ricerca dell’assoluto”. Nello stesso anno s’iscrive presso l’Accademia di Belle Arti di Firenze al corso di specializzazione biennale abilitante per l’insegnamento di Disegno e Storia dell’Arte nelle scuole secondarie di secondo grado. Dopo sei anni a Trieste ora insegna , presso un istituto superiore della provincia di Pisa.
La sua ricerca artistica spazia dalla pittura alla grafica abbracciando tematiche eterogenee quali il volto, strade e scorci cittadini, illustrazioni di racconti per bambini e non. Filo conduttore rimane il segno: la linea tracciata dalla penna o il tratto, quasi scolpito, della pennellata disvelano una realtà vibrante, epifanica e meravigliosa.
Il volto disvelato, soggetto indagato dall’artista in maniera quasi ossessiva, conserva il mistero di un’interiorità inaccessibile di cui si percepisce un oltre lontano, la forza sotterranea dell’esistenza e del vissuto, che l’immagine suggerisce ma non accoglie totalmente. L’incrociarsi ed il sovrapporsi irripetibile di pennellate danno vita ad un unico così come il magmatico sovrapporsi delle esperienze modella e genera l’individuo.
Non solo esistenze che si manifestano nell’ex-isto di un volto ma anche strade, paesaggi che si perdono e ritrovano in fughe di tratti intrecciati: la nascita fragile e irripetibile dell’immagine-visione, la sua natura ambigua tra nascondimento e disvelamento.
Premi:
- Premio Dars (Donna, Arte Ricerca e Sperimentazione) e Menzione speciale per “Come un racconto”, II Rassegna nazionale del libro d’artista dedicata a Isabella Deganis, Novembre 2014, Udine.
- Artista selezionata per “Come un racconto”, I Rassegna nazionale biennale del libro d’artista dedicata a Isabella Deganis, Novembre- dicembre 2012, Udine.
- artista finalista al “Premio Artemisia”, Rassegna nazionale di Pittura figurativa contemporanea, dicembre 2007.
- Artista selezionata al concorso “Arte Laguna 2006”.
- 1° premio: Borsa di studio a favore di Giovani pittrici italiane a nome di “Alida Epremian” 2006.
- 1° premio, Sezione Pittura, Concorso artistico “Giugno in Arte” 2006, Perugia.
Attività espositive:
- Mostra collettiva “Book Art, Interazioni sensoriali”, 12 Settembre- 31 Ottobre 2017, Sala Esposizioni Biblioteca Civica di Pordenone.
- Mostra del Premio “Come un racconto”, II Rassegna nazionale del libro d’artista dedicata a Isabella Deganis, Novembre 2014, Museo Etnografico del Friuli, Udine.
- Mostra del Premio “Come un racconto”, I Rassegna nazionale biennale del libro d’artista dedicata a Isabella Deganis, Novembre-dicembre 2012, Teatro Comunale Palamostre, Udine.
- “La mont e dintorni”, 2012, personale presso Piazzale Tren¬to 7, in occasione di Cortili aperti, Aviano (PN), giugno 2012.
- “(Vicini-lontani)” esposizione collettiva (Cristina Battistin, Paolo Cervi Kervischer, Tiziano Bole, Chiara Gelmini, Andrea Medeot, Valentina Milan) presso I piano, via Belpoggio 1, Trieste,
15 aprile 2012.
- “Labor-intus” mostra personale, Sala Comunale d’Arte, Piazza dell’Unità d’Italia 4 , Trieste, 27 febbraio-20 marzo 2012.
- partecipazione a “Fusion-Art”, Manifestazione artistica 24-25 ottobre 2011, Aviano, Pordenone.
- Installazione collettiva ( grande installazione di opere d’arte formato cartolina a cui hanno dato il proprio contributo oltre 2000 talenti da più di 50 paesi del mondo) “Drawing Connections”, Siena Art Institute, Siena, settembre-ottobre 2011.
- partecipazione alla Fiera d’arte e d’artigianato, padiglione del Salone d’arte Contemporanea di Trieste, Carrara, aprile 2011.
- “DDExpò 2010”, collettiva dal 13 febbraio al 20 marzo 2010, La Corte del Libro, Tolmezzo (UD).
- mostra collettiva “Daydreaming Expò 2009”, dal 17 dicembre 2009 al 15 gennaio 2010, Knulp, Trieste.
- “I ragazzi terribili”, esposizione personale con illustrazioni di libri per ragazzi presso il C.R.O. di Aviano, Ottobre 2009
- “Aletheia”, esposizione personale, Knulp, Trieste, 11 giu¬gno-11 luglio 2009
- “Fughe o ritorni”, esposizione personale presso il Club Zyp di Trieste, Via delle Beccherie 15, 27 febbraio-27 marzo 2009.
- “Bambini Monelli”, esposizione personale di illustrazioni per bambini presso la Biblioteca Comunale di Aviano, Novembre 2008.
- esposizione collettiva “Marsciano Arte Giovani”, 6-14 settembre 2008, Marsciano(PG