Premio Combat Prize

Carole Peia - Premio Combat Prize

OPERA IN CONCORSO | Sezione Scultura/Installazione

 | battigia

battigia
assemblaggio, crochet, cachemire, rame, carta, legno e imbottitura
20x26x5 cm

Carole Peia

nato/a a Cuneo
residenza di lavoro/studio: Cuneo, ITALIA


iscritto/a dal 10 apr 2019


Under 35

https://www.facebook.com/semidilana/


visualizzazioni: 93

SHARE THIS

Altre opere

 | sexy 4

sexy 4
crochet, rame
65x25x2 cm

 | contemporary doily 4

contemporary doily 4
crochet, alluminio e cemento
60

 | pacman

pacman
jacquard, seta
70x40 cm

Descrizione Opera / Biografia


OPERA IN CONCORSO
Battigia, 20x26x5 cm, cachemire, rame, carta, legno e imbottitura, 2018
Il silenzio della morbidezza delle onde sulla sabbia rimanda alla lentezza del lavoro manuale tradizionale femminile; così come un elemento modifica e muta l’altro reciprocamente le pieghe e le onde del rame e del cachemire si legano e si condizionano l’una con l’altra.
BIOGRAFIA
Carole Peia, classe ‘92, nel 2015 vince una borsa di studio per una permanenza di sei mesi in Giappone, durante la quale frequenta una corso di tessitura e tintura naturale che influenzerà il suo lavoro. Nel 2016 ottiene il diploma di II livello presso l’Accademia di Belle Arti di Carrara con il massimo dei voti. Con la tesi “Il filo conduttore fra arte e società. Dalla Fiber Art allo Yarn Bombing” vincerà il I° premio del concorso “Giancarlo e Marialuisa Sponga 2016” indetto dall’ass. artistica Arte&Arte di Como dedicato a giovani ricercatori nel campo delle arti tessili. Nel 2018 frequenta il master ”Textile - creazione di tessuti d’arte” presso l’Accademia di Belle Arti di Firenze. Attualmente persegue una ricerca artistica di fusione fra plasticità scultorea e leggerezza tessuta. I suoi materiali sono, sia quelli classici legati al mondo tessile, come tessuti, cordami, lane e cotoni, sia materiali più plastici con una forte rigidità scultorea, come ad esempio i metalli, il legno, la pietra e il cemento.