Premio Combat Prize

Annalisa Fulvi - Premio Combat Prize

OPERA IN CONCORSO | Sezione Pittura

 | Ascesa o collasso

Ascesa o collasso
mista, tela
142 x 197 cm

Annalisa Fulvi

nato/a a Milano
residenza di lavoro/studio: Milano, ITALIA


iscritto/a dal 04 mag 2019


Under 35

http://annalisafulvi.carbonmade.com


visualizzazioni: 113

SHARE THIS

Altre opere

 | Secco

Secco
mista, tela
105 x 120 cm

 | Reazione

Reazione
acrilico, tela
108 x 152,5 cm

 | Crollo

Crollo
acrilico, tela
70 x 90 cm

Descrizione Opera / Biografia


Mai come oggi assistiamo impassibili ad un repentino mutamento del territorio che ci circonda, con un crescendo che non sembra dar adito ad inversioni di tendenza. Questo quadro nasce da uno sguardo che porta con sé un bagaglio visivo e compositivo legato alla realtà in cui vivo, la rappresentazione è quella di una natura imponente ma inevitabilmente compromessa, con entità in bilico tra due condizioni parallele: germinazione e ascesa o morte e collasso. Una natura che da un lato ci rimane famigliare ma dall’altro si fa estranea, ostile. Ciò che creo esplora, interpretata e modifica il paesaggio attraverso una pratica pittorica che si allontana progressivamente dalla corrispondenza ad un dato reale più tangibile, e dove a zone di puro colore si mescolano elementi figurativi fitomorfi e geometrici. Conseguo il diploma di primo livello in pittura nel 2008 presso l’Accademia di Belle Arti di Brera, successivamente trascorro un periodo di studi di sei mesi presso l’Académie Royale des Beaux-Arts a Bruxelles e nel 2011 ottengo la laurea specialistica in Pittura sempre presso l’Accademia di Belle Arti di Brera a Milano.
RESIDENZE D’ARTISTA
2014 _ Les Ateliers du Plessix-Madeuc, Corseul, Francia
_ SIM Residency, Reykjavik, Islanda
2012 _ Casa dell’Arte Residency Program, Bodrum, Turchia
MOSTRE PERSONALI
2017 _ Della pittura, Galleria RvB arts, Roma
2016 _ Finale di partita, Auditorium Severi-Correnti, Milano, a cura di Dario Generali
_ Urban landscapes, Four Points by Sheraton, Milano, a cura di Stefano Bianchi2015
_ La città che sale, Ex studio di Piero Manzoni, Milano, a cura di Pier Luigi Buglioni
_ De re aedificatoria, Riva artecontemporanea, Lecce, a cura di Ivan Quaroni
_ Prospettive mutanti, Teatro San Teodoro, Cantù, a cura di Elisa Fusi
2014 _ Metropolis, Galleria dell’Ombra, Brescia, a cura di Stefano Bianchi
2012 _ A Region Veduta, Palazzo Lombardia, Milano
_ Paesaggi urbani, Palazzo Verbania, Luino
2011 _ Architetture nomadi, Galleria Ghiggini 1822, Varese
_ Duel II (bipersonale con Wu Feng), galleria Formentini, Milano, a cura di Francesco Correggia
SELEZIONE MOSTRE COLLETTIVE
2018 _ Contexto 2018, Edolo, a cura di Davide Dall’Ombra
_ The Walls of Standing Time, Casa Turese arte contemporanea, Vitulano, a cura di Federica Maria Giallombardo
_ No PLACE #4, Santo Stefano di Magra
2017 _ Foresta. Pittura Natura Animale-Selvatico 12, Galleria Marcolini, Forlì
_ Vicende e vincitori, Galleria Ghiggini 1822, Varese
2016 _ Homo pagus minor, APARTspazio critico, Vicenza
_ Paesaggi, Studio d’arte Cannaviello, Milano
_ Different views, RvB Arts, Roma
2015 _ Shapes, Circoloquadro, Milano
_ Marginalismo, Castello Aragonese, Otranto, a cura di Raffaele Gemma e Carmelo Cipriani
_ Painting as a Mindfield, Galleria AreaB, Milano, a cura di Ivan Quaroni
2014 _ Hors-Champ, Abbaye de Léhon, Léhon
_ The view from here, SIM gallery, Reykjavik
2013 _ Shooting Milano, Palazzo Lombardia, a cura di Mario Manduzio
_ City Life, Galleria RvB Arts, Roma
2012 _ Intimate fragments, Casa dell’Arte gallery, Bodrum