OPERA IN CONCORSO | Sezione Disegno

 | Manigoldi

Manigoldi
grafiti e matite, carta
121 x 49,7 cm

Nicola Alessandrini

nato/a a Macerata
residenza di lavoro/studio: Montefano, ITALIA


iscritto/a dal 30 apr 2021

https://www.behance.net/nicolalessandrini


visualizzazioni: 387

SHARE THIS

Altre opere

 | Coda fra le gambe

Coda fra le gambe
matita, grafite e grafite liquida, carta
11cm x 14cm

 | Pornomovie

Pornomovie
matita, grafite e grafite liquida, carta
11cm x 14cm

 | sunday chicken

sunday chicken
matita, grafite e grafite liquida, carta
11cm x 14cm

Descrizione Opera / Biografia


Descrizione opera:
Una marcia, una manifestazione, una fila di migranti al confine, un gruppo di camminanti, identità mobili di plastilina plasmate dalle mani di una comunicazione ”mostrificante” e mortificante. Fantasmi ridicoli solo per gli occhi di chi li guarda.
Bio:
Nicola Alessandrini, diplomatosi all’accademia di belle arti di Macerata nel 2002 con lode, cattedra di Pittura, è attivo da vari anni sulla scena artistica nazionale ed internazionale, alternando esposizioni in gallerie ed eventi culturali alla produzione di opere murarie pubbliche.
La turbolenta cosmologia di immagini, descritta da Nicola Alessandrini, racconta il tragico processo di penetrazione e colonizzazione dell’inconscio nella Realtà. Il lavoro dell’artista trova proprio nel superamento del limite biologico, la possibilità di intervenire direttamente nel processo evolutivo. Individui che consumano se stessi sotto forma di immagini e astrazioni, innesti clinici attraverso cui vengono replicati desideri, senso di identità e ricordi personali, confluiscono in forme radicalmente nuove in grado di rispondere alla complessità e all’intreccio del nostro momento storico. Siamo entità multiformi e complesse, in cui istinto, ragione, colpa, ataviche tare genetiche si mescolano in modo confuso; ma anche esseri incompleti e fallaci, in uno stadio di evoluzione non finito e viziato. Le sue opere, sia in strada che in galleria, sono spesso immagini invadenti, scomode e profondamente destabilizzanti che intrecciano scienza e cultura popolare, folklore e quotidiano.
Tra le mostre personali:
2019
I Figli degli Altri, Galleria Portanova 12, Bologna
2017
La Conquista dello Spazio, Spazio K, Palazzo Ducale di Urbino, Galleria nazionale delle Marche.
Batracomiomachia, bi-personale con Gio Pistone, Galleria PortaNova 12, Bologna
2016
Spine, bi-personale con Lorenzo Bartolucci, Galleria Puccini, Ancona
Ossigeno-Mare, NotteNera, Serra de’ Conti, Ancona
2015
Della mia Carne, Galleria Portanova 12, Bologna
Altre
Bipersonale con Gio Pistone, Museo dell’altro e dell’altrove di Metropoliz – Maam
Tra bestia e cielo, Fabrica Fluxus, Bari, W(a)nderland , MondoPop Gallery, Roma.
Ha partecipato a mostre collettive come Noir dessin, Galerie ALB, Paris (per il “Salon du Dessin), Trekking, Eating, Dreaming (BilBolBul, Bologna), Mon Apetit (Espace Beaurepaire, Paris), Sconfinamenti (Jesi), 20×20 (Studio d’Ars, Milano), Il piacere dissoluto (Art Kitchen – Superground Studio, Milano), Urban super star (Galleria provinciale d’arte, Cosenza), Taetrum et Dulce (Distinction Gallery, Escondido, California, Usa), Artaq (Paris, Francia), Micro-Macro (Istituto di cultura italiana, Berlino, Germania), e molte altre.
Ha dipinto in tutta Italia sia privatamente che all’interno di manifestazioni legate all’arte urbana come Dal Museo al Paesaggio (Barbiano di Cotignola, Ravenna), Pop-Up (Ancona e dintorni), Ratatà Festival (Macerata), Lentini, Alterazioni festival (Arcidosso, Grosseto), Pink Pop Pig (Maam, Roma), Hic sunt Leones, in collaborazione con Gio Pistone (Casa dell’Architettura, Roma), M.U.R.O (Museo di Urban Art di Roma), etc etc.