OPERA IN CONCORSO | Sezione Pittura

 | Decapitati che fanno cose n.2 - Ritrarsi

Decapitati che fanno cose n.2 - Ritrarsi
pittura a olio, tela
40x50 cm

Giulio Calamandrei

nato/a a
residenza di lavoro/studio: Firenze, ITALIA


iscritto/a dal 30 apr 2021


visualizzazioni: 355

SHARE THIS

Descrizione Opera / Biografia


Biografia:
Giulio Calamandrei vive e lavora a Firenze. Attratto sin da piccolo sia dalla letteratura che dalla pittura e dal disegno, si laurea in filologia moderna presso l’Università degli Studi del capoluogo toscano nel 2013, mentre completa la sua formazione artistica nel 2015, diplomandosi presso la Scuola Internazionale di Comics di Firenze e frequentando la Scuola Libera del Nudo, all’Accademia di Belle Arti di Firenze. Anche adesso continua a percorrere entrambe le strade: infatti, mentre insegna lettere alla scuola media, disegna e dipinge quotidianamente. Nelle sue opere, a cavallo tra realismo e surrealismo, e con uno stile talora debitore del fumetto, dialoga con la realtà, in modo a volte ironico, a volte più crudo, soffermandosi sui grandi temi che coinvolgono la nostra contemporaneità, dall’inquinamento all’intrusione sempre maggiore della tecnologia nelle nostre vite.
L’opera ”Decapitati che fanno cose n. 2 - Ritrarsi” riflette sul tema del rapporto tra l’uomo e la tecnologia. Nell’immagine, infatti, la protagonista sembra quasi aver venduto l’anima o, per lo meno, la sua identità, allo smartphone, oggetto che, talvolta, diventa una gabbia in cui amiamo rinchiuderci.