OPERA IN CONCORSO | Sezione Scultura/Installazione

 | Orions - Micro & Macro - Dimensioni strutturali

Orions - Micro & Macro - Dimensioni strutturali
installazione ambientale, led, cavi elettrici, ferro zincato e smaltato
280x450x300

Emanuele Lisciandrello

nato/a a Palermo
residenza di lavoro/studio: Palermo, Italy, ITALIA


iscritto/a dal 30 apr 2021


Under 35

https://www.google.com/url?sa=t&source=web&rct=j&url=https://www.instagram.com/emanuele_lisciandrello_art/%3fhl%3dit&ved=2ahukewif4e3c88bwahwjdowkhccddu8qjjgwaxoecamqag&usg=aovvaw1lf72qhgnsmfwsbmhqk79q


visualizzazioni: 268

SHARE THIS

Descrizione Opera / Biografia


Queste forme, in quanto nuclei, sono un binomio fra un microcosmo ed un macrocosmo. Un punto d’incontro fra due scale di misure differenti, una rappresentazione spaziale nella nostra dimensione umana ed una galassia che ritroviamo nel nostro universo.
Con questi lavori, far apparire forme leggere, in piena armonia con l’ambiente e col territorio, tali da non disturbare il luogo e le persone con cui dialogherebbe. Pertanto, con le strutture dimensionali si può modificare la percezione che si ha dell’ambiente, variando l’emozionalità delle persone e, con queste linee di luce si può alterare il pensiero e l’energia delle persone.
Ne deriva una nuova percezione, una sensibilità ‘altra’ rispetto alle cose, un inedito e poetico punto di vista dove l’ambiente non è più solo uno spazio statico, ma si trasforma in uno spazio dinamico ed esperibile da ognuno.
/ Biografia
Emanuele Lisciandrello, 1995. Scultore, scenografo e Visual Artist. Finalizza gli studi nella sua città natia, all’Accademia di Belle Arti di Palermo, laureandosi col massimo dei voti. Vive e lavora nella città dalle mille culture, Palermo.
Di deformazione professionale ed accademica, predilige sperimentare con le molteplici diversità dei materiali e delle forme, incuriosito nel modo in cui essi si relazionano con lo spazio permeabile.
Le sua ricerca della Luce si basa sul rapporto uomo-natura, essa è il fulcro per capirne i lavori e per come si relaziona con le persone, i luoghi e le superfici nello spazio. Anatomizza le questioni sociali e contemporanee nella comunità e nell’interazione antropologica, rapportandosi con le persone ed il territorio - tramite la scultura e le installazioni come mezzo comunicativo - per analizzare le interruzioni della continuità del tessuto urbano e vivente.
”Identifico il mio lavoro nel binomio fra l’essere umano e la natura, un rapporto intenso che non preclude età o era.”
Le molteplici ricerche artistiche sono frutto di sperimentazioni cariche di curiosità, esse prendono vita fra maquette e prototipi, creati per dar vita a giochi di luce fra le forme.