Premio Combat Prize

Stefania Spallanzani - Premio Combat Prize

OPERA IN CONCORSO | Sezione Pittura

 | Legami (trittico).

Legami (trittico).
olio e inchiostro., tavola.
50 x 130 x 2,3 cm.

Stefania Spallanzani

nato/a a Carpi (MO).
residenza di lavoro/studio: Busseto (PR)., ITALIA


iscritto/a dal 25 apr 2017


visualizzazioni: 197

SHARE THIS

Descrizione Opera / Biografia


Nell’ opera che presentro emerge chiaramente il sovrapporsi delle superfici, quasi entità impalpabili che delineano forme e spazi rivelando molteplici livelli di lettura.
La rappresentazione si può scomporre su piani differenti che interagiscono attraverso trasparenze e riflessi cromatici trasmessi da un elemento all’altro come in un gioco di reciproche influenze e trasformazioni.
Le figure sono contenute all’interno di uno spazio inteso sia come luogo fisico dell’individuo sia come sede mentale dell’uomo. La foresta e le figure si fondono in un luogo sospeso tra realtà e astrazione, diventando un elemento intermedio tra la terra e il cielo.Gli alberi simboleggiano il legame tra il mondo sotterraneo ( le radici ancorate nel terreno ) e le più alte volte del cielo dove si protendon i rami come a voler raggiungere una dimensione superiore dello spirito.
Stefania Spallanzani
Nasce a Carpi (MO.) Vive e lavora a Busseto (PR.).
Frequenta l’Accademia di Belle Arti di Bologna, dove studia Pittura con il professor Concetto Pozzati, diplomandosi a pieni voti ( 110/110 ) con lode:
Nel 1995 segue il Corso biennale di specializzazione in Restauro, Conservazione e Manutenzione dell’edilizia storica, promosso dalla regione Emilia Romagna.
Dopo essersi dedicata al design di tessuti per l’abbigliamento e l’arredo svolge attività di restauratrice.
Dal 1998 al 2002 insegna Educazione Visiva e Artistica presso Istituti Superiori e Scuole Medie di Reggio Emilia e Parma.
Mostre Personali
1997 Spazio Ibrido, “ Marlow “, Reggio Emilia.
1998 Zona di Visibilità, Scandiano, Reggio Emilia.
1999 Galleria d’Arte Comunale di Sassuolo, Modena.
2000 Galleria 360°, Montecchio Emilia, Reggio Emilia.
2007 “Il silenzio della natura”, Torre dell’Orologio, Castellarano, Reggio Emilia,
2013 Associazione Culturale “ Alt-Art “, Rende ( CS. )
Motre collettive
1997 Immagini a Castello, Castello del Vescovo, Arceto, Reggio Emilia.
1998 Arte per la libertà, Sala della Regione, Trento.
1998 “Perinciso”, Esposizione Nazionale di Grafica, Cavezzo, Modena.
1999 “Almanacco 1999” di Italia Nostra.
2000 “Quotidiana – Sull’oggetto”, Civica Galleria Cavour, Padova.
2001 “Il paesaggio di veduta”, Torre dell’Orologio, Castellarano, Reggio Emilia.
2004 “Sulle tracce del segno”, l’incisione dei grandi maestri contemporanei, Galleria
comunale la Rocchetta, Castellarano, Reggio Emila.
2005 “Nel prato dei fuochi fatui”, Bagnolo in Piano, Reggio Emilia.
2005 Lo sguardo contemporaneo – volume 2, Galleria “In S. Lorenzo, 3”, Parma.
2006 Due secoli d’Arte Reggiana – Galleria “ Il Cavallino”, Reggio Emilia.
2008 Presenze femminili nell’arte reggiana contemporanea, Galleria Ottagono, Bibbiano ( R.E. ).
2012 “ Credere la Luce 2”, Museo d’Arte dello Splendore, Giulianova, Teramo
2012 “ La forma Eletta”,chiesa di S. Calogero, Nicosia, Enna.
2016 Panorama Italiano 1, Museo delle Arti e dei Mestieri, Cosenza.
2016 Maria Luigia nelle sue stanze. Concorso: un acquerello per un acquerellista. 1° classificato.
Museo Pier Maria Rossi, Berceto, PR.
2016 Maria Luigia nelle sue stanze, Museo Glauco Lombardi, Parma.
2017 Epifania del Signore, Museo Mariano, Trasanni (PU).
2017 Bozzetti d’arte per un carro allegorico, Museo Michetti, Francavilla al Mare, (CH).

Opere in permanenza:
Galleria d’Arte “l’Albero e la storia”, San Marcello (AN)
Museo Internazionale dell’Etichetta”, Cupramontana (AN)
“Museo della Modernita’”, Filottrano (AN)
Museo d’Arte dello Splendore, Giulianova (TE)
Hanno scritto:
Alessandra Vaccari, Matilde H. Lorente, Beatrice Menozzi, Armando Ginesi, Gianfranco Labrosciano.