Premio Combat Prize

Mat Toan e Pamela Pintus - Premio Combat Prize

OPERA IN CONCORSO | Sezione Scultura/Installazione

 | Non ti scordar di me

Non ti scordar di me
scatola floroimprimente, scatola in legno, stencil di myosotis, pulsante, flash
h160xl50xp40 cm

Mat Toan e Pamela Pintus

nato/a a Matera
residenza di lavoro/studio: Roma, ITALIA


iscritto/a dal 15 apr 2017


visualizzazioni: 577

SHARE THIS

Altre opere

 | Non ti scordar di me 1

Non ti scordar di me 1


 | Non ti scordar di me 2

Non ti scordar di me 2


Descrizione Opera / Biografia


L’osservatore, dopo essersi posizionato davanti alla scatola Floroimprimente inserirà il viso all’interno della stessa e fissando il fiore, premerà il pulsante. Si azionerà un flash che imprimerà per alcuni minuti l’immagine del fiore nella sua memoria visiva.
L’installazione vuole riflettere, attraverso l’immagine di un piccolissimo e fragile fiorellino di campo (il Myosotis), su quanto cose apparentemente innocue e insignificanti possano fissarsi nella nostra memoria anche contro la nostra volontà.
L’opera è frutto di una collaborazione di due artisti: Mat Toan e Pamela Pintus
Mat Toan Nato a Matera nel 1976, nel 2000 si trasferisce a Roma dove attualmente vive e lavora. Artista che si esprime nell’ambito delle Arti Multimediali e Tecnologiche negli ultimi anni collabora frequentemente con l’Artista Pamela Pintus.
Pamela Pintus Pamela Pintus si forma all’Accademia di Belle Arti di Roma dove si laurea a pieni voti con lode, prima nel 2008 in Pittura e poi nel 2011 in Arti Visive e Discipline per lo Spettacolo.
Durante gli anni Accademici, oltre a studiare con grandi Artisti della scena contemporanea italiana e internazionale, realizza alcune opere pittoriche per la serie tv Crimini di RAI Fiction e vince un concorso bandito dalla Zecca dello Stato Italiano frequentando per un anno la Scuola del Poligrafico Italiano.
Nella sua formazione grande importanza hanno avuto anche le Residenze Artistiche a cui ha preso parte sia in Italia che all’estero, in particolare in Cile nel 2014, paese con cui ha intessuto uno stretto legame artistico.Nel 2014 riceve la Menzione Speciale Giuria al Premio Internazionale Primal Energy mentre nel 2015 è finalista del Premio Internazionale ArteLaguna.
Nel 2016 realizza un’opera site-specific per il Museo Maam di Roma, in mostra permanente.