Premio Combat Prize

Maddalena Granziera - Premio Combat Prize

OPERA IN CONCORSO | Sezione Grafica

 | Automobilisti notturni

Automobilisti notturni
incisione calcografica: acquaforte, acquatinta, ceramolle e puntasecca, carta
70 x 50 cm (stampa 48 x 49 cm)

Maddalena Granziera

nato/a a Treviso
residenza di lavoro/studio: Spresiano, ITALIA


iscritto/a dal 05 apr 2017


Under 35


visualizzazioni: 449

SHARE THIS

Altre opere

 | Senza titolo (luoghi)

Senza titolo (luoghi)
grafite e carboncino, carta
113 x 67 cm

 | La grotta di Babe

La grotta di Babe
incisione calcografica: acquaforte, acquatinta e ceramolle, carta
70 x 50 cm (stampa 32,5 x 34,5 cm)

 | Senza titolo (Venezia, II)

Senza titolo (Venezia, II)
fotografia digitale, carta
23,5 x 16 cm

Descrizione Opera / Biografia


L’opera prende liberamente ispirazione dal racconto ”L’avventura di un automobilista” di Italo Calvino.
Lo scenario si presenta come un paesaggio stradale notturno in cui l’unico punto saldo è costituito dalla figura geometrica completamente bianca posta nella parte centrale. Essa, come i fari di un’automobile che luminosi emergono dallo sfondo scuro, simbolicamente rappresenta l’uomo che liberandosi da tutte le sovrastrutture che spesso lo bloccano e lo rendono eccessivamente complicato, torna ad essere messaggio chiaro e luminoso, ridotto all’essenziale. Egli lascia il peso delle sfumature complicate della propria personalità e diventa facile da decifrare, come appunto i fari lampanti di un’automobile nella notte, attraverso un mondo in continuo movimento e cambiamento.
BIOGRAFIA
Maddalena Granziera nasce a Treviso il 23.02.1991 e attualmente risiede e lavora a Spresiano (TV). Dal 2016 entra a far parte del Collettivo Barnum, gruppo nato dalla comune formazione accademica dei membri che lo compongono.
Educazione:
2017: Diploma Accademico di II° livello in Arti Visive e Discipline dello Spettacolo, indirizzo di Decorazione, Accademia di Belle Arti di Venezia;
2014: Diploma Accademico di I° livello in Arti Visive e Discipline dello Spettacolo, indirizzo di Decorazione, Accademia di Belle Arti di Venezia;
2010: Diploma di Maturità, Liceo Artistico Statale di Treviso.
Nella sua ricerca artistica utilizza la pittura, il disegno e la fotografia. L’indagine si concentra sulla rielaborazione personale delle forme e delle suggestioni visive provenienti dal quotidiano attraverso la riproduzione di spazi contenenti figure diverse, spesso ricorrenti e di natura geometrica.
L’immagine che così si crea è la raffigurazione di un luogo indefinito, surreale ed enigmatico causato dall’incontro tra la rappresentazione formale della realtà, la memoria e l’atto immaginativo.
ESPOSIZIONI
COLLETTIVE:
2017
”La prova dei 9”
curato da Angelo Bertani, Mirella Brugnerotto e Cristina Treppo, Galleria Sagittaria (11 marzo – 7 maggio), Pordenone
2016
”I luoghi del segno”
curato da Officina della Cultura e Casa Falconieri, Castello San Michele (16 dicembre – 26 febbraio), Cagliari
”The elephant in the room”
curato da Amalia Nangeroni, realizzato dal Collettivo Barnum, S.A.L.E. Docks (3 – 15 dicembre), Venezia
”XXX Premio di incisione Fibrenus cArnello cArte ad Arte”
curato da Loredana Rea, realizzato da Officina della Cultura, Museo Civico della Media Valle del Liri (15 – 30 ottobre), Sora (FR)
”ENTROPIA”
realizzato dal Collettivo Barnum, Festival delle Arti Giudecca - Sacca Fisola, Cantiere Toffolo e Corte Barlomeni (9 – 11 settembre), Giudecca, Venezia
”25° Concorso Nazionale di Calcografia Premio Comune di Gorlago”
Sala Civica del Comune di Gorlago (29 maggio – 5 giugno), Gorlago (BG)
”ENTROPIA”
curato da Marta Scaccia, realizzato dal Collettivo Barnum, Spazio Exworks (8 – 10 aprile), Vicenza
”Riproduzione”
curato dall’ass. culturale Il Citofono, Chiesetta dei Giuseppini (3 – 10 aprile), Spresiano (TV)
2015
”Parva”
curato da Mirella Brugnerotto e Cristina Treppo, Accademia di Belle Arti di Venezia, Atelier di Decorazione A (20 giugno – 15 novembre), Venezia
2014
”Contro la violenza: chiamata alle arti”
curato da Silvia Bertoncini, realizzato dal progetto A Scuola di Capolavori in collaborazione con il Comune di Treviso, Museo di Santa Caterina (25 novembre – 14 dicembre), Treviso
”TERRESTRI”
curato da Mirella Brugnerotto e Cristina Treppo, Accademia di Belle Arti di Venezia, Atelier di Decorazione A (21 giugno – 15 novembre), Venezia
2013
”Quale futuro?”
curato dall’ass. culturale Il Citofono, Chiesetta dei Giuseppini (6 – 8 settembre), Spresiano (TV)
”SQUIBB”
curato da Mirella Brugnerotto e Cristina Treppo, Accademia di Belle Arti di Venezia, Atelier di Decorazione A (22 giugno – 12 novembre), Venezia