Premio Combat Prize

Floriana Mitchell - Premio Combat Prize

OPERA IN CONCORSO | Sezione Pittura

 | MY OLD SKIN #2

MY OLD SKIN #2
collage (incisioni,strappi,cuciture,scotch), fotografia
100x150

Floriana Mitchell

nato/a a Siena
residenza di lavoro/studio: Bologna, ITALIA


iscritto/a dal 05 mag 2018


Under 35

http://www.florianamitchell.com


visualizzazioni: 260

SHARE THIS

Altre opere

 | MY OLD SKIN #1

MY OLD SKIN #1
collage (incisioni,strappi,cuciture,scotch), fotografia
100x150

 | MY OLD SKIN #3

MY OLD SKIN #3
collage (incisioni,strappi,cuciture,scotch), fotografia
100x150

Descrizione Opera / Biografia


€”le immagini in sogno sono generalmente visive, anche se comprendono altre modalità sensoriali, principalmente uditive ma anche sensomotorie.
Il sogno è una pellicola impressionabile che riattiva una funzione dell’Io-pelle, quella di superficie sensibile e di iscrizione delle tracce.
L’immagine visiva è disincarnata, la disincarnazione fa della vista il senso più vicino alla sublimazione necessaria al pensiero, ma lega anche percezione e rappresentazione”
scrive lo psicoanalista Didier Anzieu parlando dell’involucro, contenitore dell’Io ma anche contenuto dell’esperienza, apparato psichico,
superficie sul quale tutto si stratifica e nulla si cancella, ma si trasforma nel tempo, nella relazione con nuovi spazi.
Le immagini fanno parte di questo apparato, depositate nella memoria del corpo, emergono quotidianamente stimolate dai sensi sottoforma di intuizioni o ricordi.
il costante dialogo tra concreto e immaginifico, determina il nostro principio di realtà, dimensione dalla quale mettiamo in atto, pensieri, proiezioni, volontà ed azioni,
ed è proprio nell’istante in cui si incontrano che si apre la via della trasformazione generata dalla metafora.
Bio: Floriana Mitchell ha appena concluso il biennio specialistico in Arti Visive presso l’Accademia di Belle Arti di Bologna, dopo un periodo di ricerca tesi alla University of Arts di Londra. Precedentemente ha ottenuto il diploma in Pittura sempre a Bologna, portando contemporaneamente avanti gli studi di Globalità dei Linguaggi (Università popolare di MusicArTerapia, Roma) conclusa nel 2015. Dal 2016 a oggi ha esposto tra l’Italia e l’estero: è stata tra gli artisti selezionati per il progetto di arte pubblica ”Change” ideato da OffSiteArt (L’Aquila) in collaborazione con ArtBridge (New York), ha esposto alla London Art Fair rappresentata da Areacreativa42 e alla Lumen Gallery di Londra. A Bologna ha preso parte alla collettiva ”La grandezza delle mani” presso la Galleria P420, ed ha realizzato ”I remember nothing” a Zu.Art. Nel 2017 è stata selezionata come finalista per alcuni premi, tra cui il Premio Arte Laguna con una mostra collettiva all’Arsenale di Venezia, il Premio Combat con un esposizione collettiva al Musei Fattori di Livorno e ArtPrize CBM a Torino, ed è stata selezionata tra i vincitori della borsa di studio ”Premio Zucchelli” di Bologna. Attualmente sta lavorando al Checkpoint Charly art studio.