Premio Combat Prize

Diego Randazzo - Premio Combat Prize

OPERA IN CONCORSO | Sezione Scultura/Installazione

 | Tutto l’intorno del momento

Tutto l’intorno del momento
mixed media, inchiostri e acquarelli su carta, legno, plexiglass, gomma, componenti elettroniche
100x100 cm

Diego Randazzo

nato/a a Milano
residenza di lavoro/studio: Milano, ITALIA


iscritto/a dal 14 apr 2018


Under 35

http://www.avansguardi.com/diegorandazzo/tutto-l-intorno-del-momento.html


visualizzazioni: 136

SHARE THIS

Altre opere

 | Tutto l’intorno del momento

Tutto l’intorno del momento
mixed media, inchiostri e acquarelli su carta, legno, plexiglass, gomma, componenti elettroniche
100x100 cm

 | Lagerstroemia animata

Lagerstroemia animata
mixed media, inchiostri e acquarelli su carta, legno, plexiglass, gomma, componenti elettroniche
100x100 cm

 | Piccoli Film Perpetui

Piccoli Film Perpetui
video installazione, monitor
50x50 cm

Descrizione Opera / Biografia


Descrizione Opera:
L’intento del lavoro è quello di svelare apertamente, in maniera quasi didattica, i meccanismi di percezione dell’immagine in movimento. Attraverso un percorso a tappe fatto di tre elaborati riassumo così i passaggi di produzione del mio lavoro. Il lavoro nel suo sviluppo prevede una fase iniziale di studio fotografico, attraverso delle sequenze fotografiche analogiche di un soggetto in movimento. Questi scatti vengono ricalcati uno ad uno e tradotti in disegno ad acquerello. I disegni, vengono successivamente montati all’interno del congegno pre-cinema Mutoscope II. Il percorso si conclude con una tavola riepilogativa dove sono riprodotti i singoli disegni ad acquerello per riflettere sulla temporalità delle immagini e sul fenomeno della persistenza retinica.
Bio:
Diego Randazzo nasce a Milano nel 1984. Consegue la maturità al Liceo Artistico di Brera e prosegue gli studi in cinema e teatro, laureandosi in Scienze dei Beni Culturali con una tesi in ‘Istituzioni di regia’ presso l’Università degli Studi di Milano. Dopo un iniziale interesse verso la pittura e la performance, ha approfondito le potenzialità espressive e poetiche dei linguaggi multimediali e le modalità di fruizione visiva. Dal 2005 ha partecipato a numerose mostre collettive e personali. È stato finalista nella rassegna The Gifer Festival 2017 tenutasi presso Fondazione Sandretto Re Rebaudengo - Galleria Sabauda, Polo Reale di Torino e, sempre nel 2017, è stato tra i tre finalisti del PREMIO CRAMUM per l’Arte Contemporanea presso il Grande Museo del Duomo di Milano.