Premio Combat Prize

Annalisa Fulvi - Premio Combat Prize

OPERA IN CONCORSO | Sezione Pittura

 | Natura morta

Natura morta
acrilico, tela
100 cm x 80 cm

Annalisa Fulvi

nato/a a Milano
residenza di lavoro/studio: Milano, ITALIA


iscritto/a dal 15 apr 2017


Under 35

http://annalisafulvi.carbonmade.com


visualizzazioni: 326

SHARE THIS

Altre opere

 | Ecomostro (ragno)

Ecomostro (ragno)
acrilico, tela
80 cm x 100 cm

 | Ecomostro (cantiere)

Ecomostro (cantiere)
acrilico, tela
80 cm x 120 cm

 | Ecomostro (specchio)

Ecomostro (specchio)
acrilico, tela
60 cm x 80 cm

Descrizione Opera / Biografia


DESCRIZIONE OPERA
La mia ricerca artistica si basa sull’interesse che nutro riguardo lo sviluppo e la trasformazione del territorio e si focalizza sull’analisi di uno scenario sempre più instabile e in mutamento sia all’interno della sfera naturale che in quella costruita.
L’opera presentata porta avanti l’indagine legata allo studio del paesaggio, e al confronto tra i suoi aspetti visivi ed espressivi. È il risultato di una miscela formale, di un collage simbolico in cui si sommano e si incastrano vari elementi, dando origine ad una superficie ricca di pieni e di vuoti, forme statiche e linee dinamiche.
BIOGRAFIA
Annalisa Fulvi nasce nel 1986 a Milano dove attualmente vive e lavora.
Diplomata presso il Liceo artistico Statale di Brescia, si iscrive all’Accademia di Belle Arti di Brera dove consegue il diploma di primo livello in pittura nel 2008; successivamente trascorre un periodo di studi di sei mesi presso l’Académie Royale des Beaux-Arts a Bruxelles e nel 2011 ottiene la laurea specialistica in Pittura sempre presso l’Accademia di Belle arti di Brera a Milano.
Tra le esperienze più importanti come stimolo per lo sviluppo del suo lavoro sono state le residenze d’artista svolte nel 2012 in Turchia, e nel 2014 in Islanda e in Francia.
MOSTRE PERSONALI
2017
Della pittura, RvB arts, Roma
2016
Finale di partita, Auditorium Severi-Correnti, Milano, a cura di Dario Generali
Urban landscapes, Four Points by Sheraton, Milano, a cura di Stefano Bianchi
2015
La città che sale, Ex studio di Piero Manzoni, Milano, a cura di Pier Luigi Buglioni
De re aedificatoria, Riva artecontemporanea, Lecce, a cura di Ivan Quaroni
Prospettive mutanti, Teatro San Teodoro, Cantù, a cura di Elisa Fusi
2014
Metropolis, Galleria dell’Ombra, Brescia, a cura di Stefano Bianchi
2012
A Region Veduta, Palazzo Lombardia, Milano
Paesaggi urbani, Palazzo Verbania, Luino
2011
Architetture nomadi, Galleria Ghiggini 1822, Varese
Duel II (bipersonale con Wu Feng), Galleria Formentini, Milano, a cura di Francesco Correggia
SELEZIONE MOSTRE COLLETTIVE
2016
Homo pagus minor, APART spazio critico, Vicenza
Paesaggi, Studio d’arte Cannaviello, Milano
Marginalismo, Palazzo Granafei, Brindisi, a cura di Raffaele Gemma e Carmelo Cipriani
Different views, RvB Arts, Roma
2015
Shapes, Circoloquadro, Milano
Marginalismo, Castello Aragonese, Otranto, a cura di Raffaele Gemma e Carmelo Cipriani
L’evoluzione Bio-logica dell’arte, Padiglione Italia Expo Milano 2015, Milano, a cura Roberta Macchia
Painting as a Mindfield, Galleria AreaB , Milano, a cura di Ivan Quaroni
2014
Hors-Champ, Abbaye de Léhon, Léhon
The view from here, SIM gallery, Reykjavik
2013
Shooting Milano, Palazzo Lombardia, a cura di Mario Manduzio
Double face, Studio Delli Ponti, Milano, a cura di Stefano Bianchi.
City Life, Galleria RvB Arts, Roma
2012
Intimate fragments, Casa dell’Arte gallery, Bodrum
Seconda pelle, Palazzo della Triennale, Milano
2010
Let’s go for future, Accadémie Royale des beaux-arts, Bruxelles
Parcours d’artistes Molenbeek, Bruxelles
2009
Salon Primo, Accademia di Brera, Ex Chiesa di San Carpoforo, Milano